in ,

Rosetta, sulla coda della cometa i “mattoni” della vita sulla Terra

L’origine della vita sulla Terra è sempre più vicina ad essere compresa o, almeno, è quanto sembra: le ultime notizie arrivano da Rosetta, la sonda dell’Esa che ha scoperto sulla coda della cometa che sta studiando da anni alcune sostanze ritenute i “mattoni” della vita sulla Terra.

La scoperta di Rosetta, sonda dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA), ha permesso agli scienziati di fare una scoperta sensazionale: sulla coda della cometa 67P/Churyumov-Gerasimenok, raggiunta dalla stessa Rosetta nel 2014, sono stati trovati materiali organici ritenuti elementi basilari per la vita sulla Terra. In particolare, sono state trovate tracce di glicina e fosforo: se la prima è il più semplice degli amminoacidi che compongono il Dna e l’Rna, il secondo è importantissimo per le membrane cellulari nonché elemento costitutivo della doppia elica del Dna.

“Sapevamo già che la glicina poteva essersi assemblata nelle prime fasi di formazione del sistema solare. Ne avevamo anche trovata traccia in alcuni meteoriti e in un campione di polvere di cometa portato a Terra dalla Nasa nel 2009. Ma avevamo sempre il dubbio che i materiali fossero stati contaminati da noi. Questa volta abbiamo osservato la coda della cometa senza toccarla, misurando le emissioni del suo spettro. Siamo sicuri di avere dati affidabili” ha spiegato Roberto Battiston, presidente dell’Agenzia Spaziale Italiana. La scoperta in questione andrebbe ad avvalorare la teoria per cui le prime molecole organiche si siano formate nello Spazio, su pianeti o comete: la vita sulla Terra, quindi, si sarebbe formata a seguito dell’impatto di questi corpi sul nostro pianeta. “Quanto è probabile che da questi mattoni si sia potuta evolvere la vita come la conosciamo noi? Su questa domanda c’è grandissima discussione. Ma la scoperta ci induce a pensare che, su tempi e dimensioni propri dell’universo, la vita possa essere abbastanza comune. Processi come quello osservato da Rosetta possono infatti essere avvenuti anche altrove. Oggi sappiamo che la Terra è meno speciale di quanto credessimo. Dagli anni ’90 abbiamo scoperto molti pianeti che orbitano attorno a una stella proprio come il nostro” ha commentato infine Battiston.

(Foto: xtock/Shutterstock)

dieta smartfood

Dieta Smartfood: 30 cibi che allungano la vita

sal de riso

Ricette dolci La prova del cuoco: torta paradiso di fragola di Sal De Riso