in ,

Rovigo: cenere dei morti nei fuochi d’artificio

Un funerale con il botto. A Rovigo, infatti, la cenere dei morti si mischia alla polvere da sparo e così si fanno i fuochi d’artificio con il caro estinto. La notizia sembra essere alquanto strana, ma è tutto vero. Dopo aver creato dei diamanti o delle opere d’arte con le ceneri dei propri cari che avevano lasciato come ultimo desiderio quello di essere cremati, ora, grazie ad una ditta del rovigotto, si possono sparare i propri parenti e amici direttamente in cielo e farli esplodere in bellissimi fuochi d’artificio di cui si può scegliere anche il colore.

Rovigo

Insomma un gioco pirotecnico molto particolare ed originale che permette però di salutare il defunto in modo spettacolare. Con Sweet fly in the sky ed una azienda creata ad hoc dal patron delle onoranze funebri Zanirato, in un mercato, quello funebre, che pare non conoscere crisi nonostante spopolino i funerali low cost, chi vorrà lasciare il segno anche da morto dovrà semplicemente lasciare ai parenti circa 3000 mila per essere lanciato a 200 metri dal suolo.

L’idea, già sperimentata in Australia e Giappone con le ceneri di cani e gatti, pare essere così approdata in Italia. Se Craig Hull, un imprenditore di Redfern, ha fatto da apripista in Australia lanciando in cielo, durante il Capodanno del 2010, le ceneri del cagnolino morto anni prima, a Rovigo sarà Zanirato a lanciare l’Italia all’interno di questo particolarissimo mercato.

photo credit: Un ragazzo chiamato Bi via photopin cc

photo credit: Sundust_L via photopin cc

Nuovo album dei queen in uscita 11Novembre 2014

“Queen forever” da martedì 11 Novembre nuovo album dei Queen con brani inediti

iPhone 6 e iPhone 6 Plus: su Amazon disponibili cover e accessori