in

Royal Baby è nato: perché Meghan Markle e Harry corrono lo stesso «rischio» di Lady D

Il Royal Baby è nato. Questa la notizia del giorno, quella che segna una svolta epocale per la storia della Corona inglese. Meghan Markle, 37 anni, ha dato alla luce un maschio, il primogenito suo e del principe Harry, il rosso tutto pepe secondo figlio di Lady D.Il nascituro pesa appena 3 chili e 200 grammi ed è il settimo in linea di successione al trono, dopo il papà.

Royal Baby è nato: il primogenito di Meghan e Harry è maschio, nessuna foto è stata diffusa

Come si legge nel comunicato ufficiale diffuso dalla Casa Reale qualche ora fa il bimbo e la mamma stanno bene. «Lo mostreremo al mondo in un paio di giorni – ha affermato il principe Harry parlando con i giornalisti subito dopo il lieto evento – sono pazzo di felicità. È l’esperienza più meravigliosa che ci possa immaginare». Il piccolo è venuto alla luce alle 5,26 del mattino di lunedì 6 maggio. «È stato incredibile, sono orgoglioso di mia moglie. Come una donna possa fare ciò che fate va oltre la mia comprensione!», ha concluso il neo papà. Sul nome del piccolo il duca di Sussex non si è sbilanciato: la coppia non avrebbe ancora deciso. Difficile crederlo, per alcuni si tratterebbe dell’ennesimo tentativo di Meghan di attirare l’attenzione su di sé, come del resto è riuscita a fare alla grande negli ultimi mesi. Proprio questo, per certi versi, la renderebbe vicina a Lady Diana, madre del suo sposo.

Meghan Markle e Harry: perché corrono lo stesso rischio di Lady D

Meghan Markle e Lady D il paragone vi sembra audace? Beh, la principessa del popolo, scomparsa nell’agosto del 1997, è una presenza più che mai viva nel cuore degli Inglesi e le giovani spose dei figli di Diana Spencer, Meghan Markle e Kate Middleton, lo sanno bene. Secondo Anna Whitelock, esperta della Famiglia Reale Britannica, nello specifico Meghan Markle e il principe Harry starebbero commettendo un errore imperdonabile già fatto a suo tempo da Lady Diana. I due, infatti, una vera coppia mediatica, rischiano di mettere in ombra il ruolo della Corona proprio grazie alla loro celebrità. Secondo quanto riferito da “Il Mattino” e da “Il Messaggero” per Anna Whitelock la social media couple avrebbe un livello di appeal superiore rispetto a quello della Casa Reale: «Harry e Meghan sono in questa situazione in cui riescono a dare vigore al marchio reale perchè generano un notevole interesse, ma al tempo stesso potrebbe rappresentare un problema per la monarchia in termini di futuro. Potrebbero deviare troppo dal marchio reale e diventare celebrità a pieno titolo. Il problema è che se sei un reale puoi generare molto, molto interesse e molto appeal, ma alla fine tutto deve essere funzionale alla Famiglia e alla monarchia!», questa l’opinione della famosa storica.

Meghan Markle e Harry più popolari della Corona? Il loro primogenito sarà il «più libero» degli altri bambini reali

La popolarità della coppia è palese. Basti pensare soltanto all’interesse per il nome del bambino. Come ha affermato Rupert Hill: «Le scommesse sui bambini reali non sono mai state così popolari e il pubblico ama chiaramente Harry e Meghan!». Chissà con la nascita del Royal Baby come andranno le cose. I duchi di Sussex si esporranno ancora di più? Bagni di folla? Al momento la coppia non ha voluto mostrare il piccolo: la duchessa di Sussex, a meno che non cambi idea, non poserà per gli scatti dei paparazzi, come prima di lei ha fatto per ben tre volte la cognata Kate Middleton. Secondo i rumors Meghan Markle avrebbe deciso di vendere le foto in esclusiva al giornale “Vogue”, suscitando così «l’ira» della Regina. Un controsenso dite? Non a caso su qualche tabloid è stato scritto che l’ex attrice ha trasformato la gravidanza, peraltro molto lunga, in un evento hollywoodiano. Che la duchessa di Sussex decida di aprire un profilo Instagram per il nascituro? Difficile crederlo, ma non bisogna escluderlo. Non si sa mai…

leggi anche l’articolo —> Lady D, come sarebbe se fosse viva ancora oggi: la foto realizzata da un’equipe di esperti

Tuttavia, non si può non tenere conto del fatto che la venuta al mondo dell’ultimo Royal Baby sia davvero una ventata di novità, una svolta epocale: difatti si tratta del primo afroamericano della famiglia reale britannica. Senza dubbio questi sarà più libero dei figli di Kate e William: stando a “Vanity Fair” vivrà fuori dalla bolla di Buckingham Palace, a Frogmore Cottage, in una cameretta «no gender e vegana», per le cui pareti bianche e grigie sono state usate vernici ecologiche, atossiche e non testate sugli animali; il Royal Baby non avrà una tata inglese, ma americana, e poi che altro dire? Ah, già, avrà due genitori che non ci tengono particolarmente all’etichetta. Come dimenticare le linguacce di Harry, che tanto facevano impazzire Lady Diana. Proprio parlando di quest’ultima e del suo passato da bambino vivace il principe ha affermato in una recente intervista: «Tutto quello che sento è la sua risata in testa, quella specie di risata pazza che era felicità pura disegnata sul suo viso. Mi diceva sempre “puoi essere disubbidiente quanto vuoi, basta che non ti fai beccare”». Insomma il piccolo è in buone mani, Harry sarà uno straordinario papà.

leggi anche l’articolo —> Meghan Markle ha partorito: il Royal Baby è maschio

Irama nuova fidanzata, ecco chi è

Meghan Markle ha partorito, a chi somiglia il Royal Baby? Spuntano le foto di lei da bambina