in

Rugby, Jonah Lomu è morto: se ne va a 40 anni la leggenda degli All Blacks

Nemmeno un lottatore come Jonah Lomu ha potuto fermare per più di una volta il fato: il campione neozelandese di rugby e stella degli All Blacks a cavallo tra gli anni novanta e duemila è morto a 40 anni anche se le cause del decesso non sono ancora state rese note. Una notizia improvvisa che scuote il mondo della palla ovale, a poche settimane dalla conquista della Coppa del Mondo proprio da parte della Nuova Zelanda.

Lomu si era fatto conoscere nel Mondiale del 1995, l’ormai celebre campionato vinto dal Sudafrica negli anni di ascesa politica di Nelson Mandela; l’ex All Blacks riusciva a coniugare una stazza imperiosa ad una grande agilità visto che nonostante i suoi 126 chili riusciva ad esprimere una velocità incredibile che lo ha reso fin da subito tra i giocatori ala più forti di sempre.

In carriera ha militato tra le fila di Auckland Blues, Chiefs, Hurricanes, Cardiff Blues e Marsiglia; aveva dovuto fermarsi nel 2003 per una sindrome nefrosica che l’aveva costretto al trapianto di un rene, salvo poi tornare in campo nel 2005 e poi nel 2010, anno del suo definitivo ritiro. Dal 2007 fa parte della International Rugby Hall of Fame; se ne va così una delle leggende del rugby mondiale, forse il giocatore più forte di sempre.

strage parigi news

Strage Parigi, blitz a Saint-Denis: si cerca mente attentati Abdelhamid Abbaoud

Turchia Grecia strage di Parigi

Strage di Parigi, cori e fischi durante il minuto di silenzio per le vittime in Turchia-Grecia