in

Rugby Mondiali 2015: sabato 19 l’esordio per gli azzurri, la Francia ha paura

Quasi come un passaggio di testimone con gli Europei di basket, ormai in dirittura d’arrivo, sta per cominciare l’altro grande appuntamento di quest’anno: i Mondiali 2015 di Rugby, da disputarsi là dove lo sport della palla ovale è nato. La coppa del mondo inizierà in Inghilteera venerdì 18 settembre e si concluderà il 31 ottobre. È l’ottava edizione della manifestazione che offre il meglio del rugby a livello internazionale, con venti squadre pronte a contendersi il titolo finale.

L’esordio dell’Italia è previsto per sabato 19 settembre a Twickenahm, contro la Francia – tra le pretendenti alla vittoria finale – che si presenta senza dubbio favorita su Sergio Parisse e compagni. Favoriti, certo, ma non senza paura: a giudicare da quanto la stampa francese scrive in queste ore, l’Italia potrebbe rappresentare un problema inaspettato per i Blues. In particolare secondo L’Equipe il CT  Saint-Andrè peccherebbe di eccessivo ottimismo. Ottimismo ostentato, però, senza solide basi, visto gli ultime zoppicanti uscite della sua squadra.

Gli azzurri arrivano all’appuntamento dei Mondiali 2015 dopo una fase preparatoria altalenante: dai contrasti con la Federazione, al disastro di Murrayfield contro la Scozia, fino alla convincente prestazione di forza contro il Galles. Jacques Brunel sembra, però, positivo ed il gruppo è coeso, con grande voglia di stupire. L’obbiettivo è conquistare il primo passaggio del turno in una Coppa del mondo. In un girone D composto da Francia, Irlanda, Romania e Canada, saranno necessarie almeno due vittorie per sperare di andare avanti. Servirà più dell’orgoglio. Servirà giocare bene a Rugby.

pesticidi rischio diabete

Diabete rischio: l’esposizione ai pesticidi lo aumenta

pomeriggio 5

Pomeriggio 5 anticipazioni puntata 16 settembre: Guerrina Piscaglia news e Grande Fratello 14, ci sarà un tapiro gigante?