in

Rugby Sei Nazioni 2016, Francia-Italia: paura terrorismo, venduti la metà dei biglietti

Dopo gli attentati che hanno sconvolto la Francia lo scorso 13 novembre, si torna per un evento sportivo allo Stade de France; questa volta a scendere in campo sarà la nazionale francese di rugby che affronterà l’Italia di Jacques Brunel nel primo match del Sei Nazioni 2016; a prevalere però a distanza di mesi è ancora la paura per il terrorismo, come testimonia il dato delle vendite dei biglietti.

Per la partita infatti sono stati staccati ad oggi soltanto 40.000 tagliandi, un buon dato apparentemente ma se si considera la capienza dello stadio, che può contenere quasi il doppio degli spettatori, è facile intuire come ci sia il timore dopo quanto successo a novembre; il governo francese intanto ha alzato al massimo le misure di sicurezza dentro e fuori dall’impianto.

Ci saranno tiratori scelti, cani anti esplosivo e i controlli sui tifosi verranno effettuati già a 50 metri prima dallo Stade de France; il numero degli agenti impegnati è stato alzato da un centinaio a circa 250 mentre saranno 900 le guardie di sicurezza privata. Uno stadio blindato dunque per Francia-Italia, nella speranza che lo sport faccia dimenticare la paura.

rocio morales incinta

Raoul Bova e Rocio Morales a Venezia: vacanza insieme alla piccola Luna

calciomercato Inter Touré

Calciomercato estero; Yaya Touré, offerti 40 milioni a stagione dalla Cina