in ,

Russia blocco Linkedin, chiesta chiusura sito: violerebbe la legge sulla privacy

La Russia chiede che Linkedin, il servizio web gratuito, venga chiuso. Il motivo? Il social network di contatti professionali violerebbe la privacy degli utenti.

Roskomnadzor, l’agenzia federale russa per la supervisione delle comunicazioni, ha reso noto in queste ore di essersi attivata per la richiesta di blocco del sito Linkedin ai provider Internet su decisione di un tribunale russo, che ha respinto una richiesta di Linkedin.

Il 10 novembre infatti i giudici di Mosca hanno respinto il ricorso di Linkedin contro la richiesta di blocco in Russia per presunta violazione della legge sul trattamento dei dati personali degli utenti. La legge impone infatti, dal settembre 2015, alle compagnie estere e locali di conservare i dati personali degli utenti russi all’interno dei confini del Paese.

world toilet day 2016, world toilet day 2016 cos'è, world toilet day 2016 problemi salute,

World Toilet Day 2016: al mondo ci sono più cellulari che servizi igienici

femminismo in Svezia

Femminismo in Svezia: scopri cosa possono denunciare ora le donne in ufficio