in ,

Russia dà l’ok: sosterrà una tregua per aiuti umanitari ad Aleppo, ormai stremata

Il generale Igor Konashenkov, portavoce del ministero della Difesa russo, ha dichiarato che la Russia è disposta ad accettare la proposta di una tregua di 48 ore su base settimanale ad Aleppo. Ciò consentirà l’invio di aiuti umanitari nella città assediata su insistenza della Nazioni Unite.

Aleppo è territorio di guerra e i civili continuano a morire coinvolti da un conflitto che non dà tregua. Una città distrutta e martoriata, sotto assedio perennemente. Serve una tregua al fine di portare aiuti umanitari nella città in cui non vengono risparmiati dai bombardamenti neppure gli ospedali. E’ diventato virale nelle ultime ore il video di un bimbo siriano di 5 anni, salvato dalle macerie causate da un bombardamento: il volto ancora sporco di sangue.

In quello stesso attacco hanno perso la vita invece diversi civili fra cui dei bambini. Al piccolo protagonista del video è andata meglio, curate le ferite alla testa è stato dimesso dall’ospedale ed è diventato inconsapevole testimonial di un orrore che non conosce fine.

riforma pensioni novità Cesare Damiano

Pensioni 2016 news oggi: pensioni precoci, usuranti e aumento delle minime, Cesare Damiano avverte Matteo Renzi

Chi è Simone di Matteo? Dall’editoria a Pechino Express 2016 e il rapporto con Tina Cipollari