in ,

Russia, San Pietroburgo: esplosioni nella metro, 10 morti e decine di feriti

Aggiornamento ore 15:11

I precedenti della Russia. Mentre restano da chiarire le cause di quanto accaduto nella giornata di oggi nella metro di San Pietroburgo, andiamo a dare un rapido sguardo agli ultimi attacchi con cui il Paese guidato da Vladimir Putin ha dovuto fare i conti. Dat tempo, infatti, la Russia deve fare i conti con i ribelli ceceni che in passato hanno minacciato attacchi. Nel 2010 almeno 38 persone vennero uccise da un duplice attentato kamikaze nella metropolitana di Mosca. Nel 2004 almeno 330 persone di cui la metà bambini vennero uccisi nell’assalto ad una scuola di Beslan nell’Ossezia del Nord. Nel 2002 120 vennero uccisi nel teatro Dubrovka di Mosca

Aggiornamento ore 15:00

Ecco il video condiviso dall’account Sputnik su Twitter di uno dei momenti dell’esplosione avvenuta oggi in Russia, a San Pietroburgo.

Aggiornamento ore 14:58

L’agenzia Tass infatti parla di una sola esplosione, nella stazione di Sennaya Ploshchad, mentre l’agenzia Ria Novosti parla di due esplosioni, citandone una anche nella stazione del Tekhnologicheskiy Institut. Ad essere interessata in ogni caso è la linea blu. Non sono note al momento le cause. Ci sarebbero anche bambini.

Aggiornamento ore 14:52

Le agenzie di stampa russe parlano di almeno 50 morti. L’atto sarebbe “terroristico”, sempre secondo i media locali. Infatti, sarebbe stato utilizzato del tritolo. Al momento, però, la versione ufficiale è quella delle “Indagini in corso, non si esclude nessuna pista.” ha dichiarato Vladimir Putin.

Esplosioni nella metro di San Pietroburgo, in Russia. La notizia è stata battuta pochi minuti fa dall’Agenzia di Stampa Tass che parla di almeno 10 morti e decine di feriti. L’area interessata è la linea blu della metropolitana di San Pietroburgo. Lo scoppio principale si sarebbe verificato all’interno di un vagone nella stazione di Sennaya Ploshchad; una seconda esplosione è stata segnalata al Teknologicheskiy Insitut.

—> TUTTO SUL MONDO DELLE NEWS

Al momento restano da chiarire le cause dell’esplosione avvenuta intorno all’ora di pranzo italiana a San Pietroburgo. Non è chiaro al momento quali possano essere state le cause dell’esplosione. I social network pubblicano alcune immagini che mostrano il deflusso dei passeggeri dalle pensiline invase dal fumo. Almeno sette fermate della metropolitana sono state chiuse e sono in corso le operazioni di evacuazioni dei passeggeri. In una foto si vede un vagone della metropolitana parzialmente sventrato.

Secondo l’agenzia di stampa russa Ria Novosty il presidente Vladimir Putin è stato informato ed è in costante contatto con le autorità.

NOTIZIA IN AGGIORNAMENTO

virginia raggi

Farmacap Roma, cosa è successo con Virginia Raggi?

E poi c’è Cattelan 2017 ospiti: Bobo Vieri, Lorella Cuccarini e tanto cinema [VIDEO]