in ,

Russia Turchia, continuano le tensioni: vietato l’acquisto di calciatori turchi a gennaio

L’annuncio arriva direttamente dal Ministro dello Sport russo, Vitaly Mutko, all’agenzia R-Sport: “Le società di Russia non potranno acquistare calciatori della Turchia durante il mercato di gennaio. Chi, invece, ha un contratto in essere potrà continuare a lavorare“. Le tensioni tra i due Paesi, dopo il jet russo abbattuto dai turchi al confine con la Siria, si intensificano sempre più e le due Nazioni sono ai ferri corti. Mutko, secondo quanto riportato da SportMediaset, avrebbe richiesto alle squadre di calcio di cancellare eventuali ritiri invernali in Turchia.

Anche le imprese turche che sono impegnate nella costruzione degli stadi per i prossimi Mondiali di calcio del 2018 potranno continuare a stazionare temporaneamente in Russia, visto che “hanno dei contratti in vigore che non saranno riesaminati“. La tensione aumenta sempre più, anche a causa di una mancata riconoscenza da parte di Erdogan nei confronti del Paese russo.

Putin, infatti, sarebbe su tutte le furie per questo e starebbe puntando ad un boicottaggio a 360°: dai viaggi all’agricoltura, dalla libera circolazione (dove si starebbe reintroducendo il visto per entrare nel paese) allo sport. Insomma, i nervi sono sempre più tesi.

Ponte dell'Immacolata itinerari bellissimi in Italia

Ponte dell’Immacolata 2015: dove andare in Italia? Ecco 5 itinerari bellissimi e insoliti

Caterina Balivo facebook

Monte Bianco – Sfida Verticale Rai 2 anticipazioni: una pesante accusa per Dayane