in

Sabrina Misseri Corte Europea: come stanno davvero le cose e perché il caso Scazzi non è ancora chiuso

Omicidio Sarah Scazzi: Sabrina Misseri, contrariamente a quanto trapelato nei mesi scorsi, non sarà beneficiaria di permessi premio. Condannata all’ergastolo per l’omicidio della cugina insieme a sua madre, “I permessi premio non arriveranno. Non sono maturati ancora i dieci anni, alla Misseri non sono stati ancora riconosciuti quei famosi sconti di 45 giorni ogni 6 mesi e quindi, allo stato, non è nelle condizioni di poter usufruire di alcun permesso”, lo ha dichiarato a Storie Italiane, su Rai 1, il professor Franco Coppi, legale difensore di Sabrina.

caso scazzi news

Sabrina Misseri: cosa pensa del padre che l’ha accusata del delitto di Sarah

Coppi ha detto che Sabrina Misseri parla anche del padre Michele Misseri e del rapporto con lui: “Nei confronti del padre non prova neanche risentimento, prova soltanto pietà e compassione. Naturalmente, voi potete capire, quale sia il suo stato d’animo di fronte a un padre che l’ha accusata, come lei ritiene e anche io ritengo, ingiustamente”. Nicodemo Gentile, difensore della madre della vittima, ha detto la sua in merito: “C’è stata la condanna all’ergastolo per tre gradi di giudizio. Questo processo resterà nella storia della giurisprudenza perché abbiamo 2800 pagine di motivazioni”; anche la criminologa Roberta Bruzzone è intervenuta per commentare le dichiarazioni di Coppi: “Definire questo un processo ingiusto è ingeneroso nei confronti di quello che è successo”.

Accolto dalla Corte Europea il ricorso di Sabrina Misseri

Contro la condanna definitiva all’ergastolo, Sabrina ha fatto ricorso alla Corte Europea che l’ha giudicato “ammissibile”. Coppi a tal riguardo ha detto: “Nell’ipotesi in cui Strasburgo dovesse riconoscere che sono state consumate violazioni dei diritti della difesa, si porrà poi in Italia il problema di una riapertura del procedimento: è chiaro che puntiamo a questo, non ci interessa affatto una condanna dell’Italia al risarcimento dei danni”. Lo scopo è dunque di riaprire il processo Scazzi. Il caso non può perciò dirsi ancora completamente chiuso.

Potrebbe interessarti anche: Sabrina Misseri a Storie Maledette: “Con me più umanità in carcere che fuori”

 

Tanina uccisa a Fiumicino news: c’è un sospettato, ecco di chi si tratta

Investire in borsa oggi è sicuro o una truffa? Scopriamolo meglio