in

Sagre e feste Lazio gennaio 2016: dal Sacro Fuoco di Sant’Antonio al cibo squisito di Casaprota

Siete alla ricerca di qualche appetitoso itinerario del gusto nel Lazio? Nel Centro-Italia sagre e momenti di festa non mancano, quasi a smentire il detto “L’Epifania tutte le feste si porta via”!

Sacro Fuoco di Sant’Antonio Abate, a Bagnaia. Nel paese in provincia di Viterbo, sulla via Francigena, ogni anno il 16 gennaio ci si riunisce intorno al grande falò che brucia nella piazza principale, ricordando la vittoria della luce sulle tenebre. Musica, balli e vino fanno da contorno all’evento: un motivo in più per non perderselo!

Sagra della Bruschetta a Casaprota, in provincia di Rieti. Sabato 23 e domenica 24 gennaio si fa festa in occasione della 53esima edizione della tradizionale mostra-mercato dedicata a uno dei prodotti tipici locali: i buongustai non si annoieranno di certo, tra salsicce alla brace, spaghetti all’amatriciana, zuppe di farro al tartufo. Perché partecipare? Per immergersi in un’atmosfera piacevolmente allegra, allietata da gruppi folcloristici, e naturalmente per visitare il Reatino, così ricco di colori e profumi: imperdibili i borghi di Leonessa e Casperia.

Sagra della polenta a Villa Santo Stefano. In provincia di Frosinone, a gennaio, è atteso l’appuntamento con i polentari, che da centinaia di anni ripropongono la stessa appetitosa ricetta di polenta al ragù, gelosamente custodita. Per conoscere la data e saperne di più, invitiamo a fare riferimento al portale del Comune di Villa Santo Stefano.

In apertura: foto di Bagnaia tratta dalla pagina Facebook ufficiale

donna più desiderata, donna più bella, donna più sexy,

La donna ideale del 2016 per gli italiani: ecco le caratteristiche

Palermo calcio

Palermo calcio nel caos: lite Sorrentino – Ballardini e il portiere va in panchina