in ,

Sagre funghi e tartufi 2016 in Emilia-Romagna: gli itinerari più ghiotti dell’autunno

Amici buongustai, anche voi state aspettando l’autunno per gustare funghi e tartufi, giusto? Ecco cinque sagre in Emilia-Romagna da non perdere sia per la prelibatezza dei prodotti del sottosuolo sia per il contesto conviviale in cui vengono offerti: provare per credere!

Sagra del Tartufo, a Castel del Rio il 10-11 e 17-18 settembre 2016. Se non avete mai partecipato a questo appetitoso appuntamento, è arrivato il momento di porre rimedio: il menù prevede crostini, vellutata di patate al tartufo, tortelli e risotto, polenta fritta con fonduta e cacio al tartufo e tante altre specialità rigorosamente a base del pregiato tubero. A fare da cornice alla rassegna, spettacoli musicali di trasformismo, numeri di giocoleria e molte altre occasioni di divertimento: approfittatene!

Fiera del Fungo e Palio del Fungaiolo, a San Giorgio Piacentino. Se siete alla ricerca di un itinerario nel Piacentino, fate tappa nel piccolo paese della Val Padana, dove si farà festa domenica 18 settembre (sono in programma eventi anche nelle due serate precedenti). Tra i momenti più attesi il Palio, che – come vuole la tradizione – incoronerà chi trova il fungo più grosso o chi presenta la composizione di funghi più bella. Per maggiori informazioni fate riferimento a IAT Valnure e Valchero allo 0523 870997.

SCOPRI LE SAGRE PIU’ APPETITOSE DEL MOMENTO SU URBAN POST!

Fiera del Fungo di Borgotaro (PR), 17-18 e 24-25 settembre. Folclore e gusto si incontrano nel paese del Parmense, il cui “fiore all’occhiello” è rappresentato dal prelibato fungo porcino I.G.P. Musica itinerante per le vie del centro storico, sfilate di sbandieratori ed escursioni alla scoperta del Monte Croce di Ferro completano il programma.

Tartufesta 2016, dall’8 ottobre fino al 20 novembre. Anche quest’anno torna la sagra itinerante che permette di compiere più di un viaggio suggestivo nei paesi dell’entroterra bolognese, abbinando a piatti prelibati – dove l’ingrediente “principe” è il pregiato tartufo bianco locale – spettacolo e intrattenimento. La scoperta investe tanti comuni del territorio, partendo da Lizzano in Belvedere fino ad arrivare a Savigno, come meglio specificato sul programma ufficiale: scoprite qui il calendario delle prossime settimane.

Fiera Nazionale del Tartufo Bianco Pregiato, a Sant’Agata Feltria. Voglia di un itinerario sulle dolci colline romagnole? Non poteva mancare la famosa sagra del Riminese tra gli appuntamenti imperdibili dell’autunno. Quest’anno si fa festa il 2, il 9, il 16, il 23 e il 30 ottobre: tra una prelibatezza e l’altra, approfittatene per scoprire le fontane d’arte disseminate nel centro storico, o ancora il Teatro Angelo Mariani, Rocca Fregoso e il Convento di San Girolamo.

In apertura: Sant’Agata Feltria, nel Riminese, vista dalle pendici del monte Ercole – Image Credits Gino il Pio/Wikimedia Commons

Written by Corinna Garuffi

Trentun anni, laureata in Scienze della Comunicazione, lavora da anni nel sociale. Da sempre alla ricerca di notizie inerenti al mondo del volontariato e alle opportunità offerte dell’Unione Europea, è anche appassionata di fotografia, arte e cucina. Indossa per la prima volta le vesti di blogger.

Roma Sampdoria probabili formazioni

Dove vedere Roma – Sampdoria: ora diretta tv, streaming gratis Serie A

15 anni fa attentato torri gemelle

11 settembre 2001, attentato alle Torri Gemelle: 15 anni fa il mondo cambiava per sempre