in ,

Salvini contestato a Napoli: “lavati col fuoco”

Sud amaro per Matteo Salvini accolto a Napoli da contestazioni e insulti. La tappa napoletana della campagna elettorale per le europee, prevedeva per il segretario della Lega Nord un suo intervento in Piazza Carlo III. Ad attenderlo invece che un pubblico di simpatizzanti ha trovato qualche decina di persone arrabbiate e pronte a contestarlo non appena il segretario è sceso dalla macchina.

Matteo Salvini

I contestatori gli hanno smantellato il gazebo da cui doveva intervenire, gli hanno dato del “buffone” gli hanno urlato “vergogna”. Salvini ha trovato nella piazza di Napoli una forte rabbia che non ha risparmiato neanche il candidato Antonio Coppola. Alcuni manifestanti si erano lanciati per spintonarlo, ma sono stati prontamente bloccati dalle forze dell’ordine. Allora, hanno continuato ad inveirgli contro: «sei tu la vera carogna, lavati con il fuoco», riferendosi ai fatti accaduti a Roma in occasione della finale di Coppa Italia. Le proteste hanno costretto il segretario della Lega a concludere la sua campagna elettorale nel Sud, andandosene precipitosamente da Napoli.

Matteo Salvini ha fatto sapere che a Napoli tornerà e presto, twittando: Venti ultrà che inneggiano a Genny la carogna non rappresentano una città. Ci sono tante persone perbene, tanti disoccupati e pensionati che anche a Napoli hanno firmato per il nostro referendum per cancellare la legge Fornero, che vogliono liberarsi dall’euro e fermare l’immigrazione clandestina. La Lega lavora per loro, non per una manciata di violenti»

Steve Jobs mail e rivelazioni

Per amore, di Steve Jobs, Cecchi Paone si candida alle europee

piero pelù attapirato

Piero Pelù a Striscia la Notizia: l’invettiva contro Renzi gli vale un Tapiro d’oro