in

«Salvini, bufera per il post choc di un giornalista Rai: Viale Mazzini apre provvedimento disciplinare

«Non lo odio, mi fa solo pena, gli mando un abbraccio di compassione», ha scritto in un tweet Matteo Salvini, che poi ha aggiunto: «Questi sono i colti, democratici, intelligenti: prendersela con una bimba di 6 anni…». Un messaggio diretto quello del leader della Lega al giornalista Fabio Sanfilippo, caporedattore di Rai Radio1, che si è rivolto all’ex ministro dell’Interno, chiamandolo «Nemico mio» e concludendo: «Tempo sei mesi e ti spari!». Ed è polemica anche perché il post chiama in causa la figlia di Salvini, un minore che dovrebbe essere tenuto fuori dalla politica.

«Salvini, tempo 6 mesi e ti spari!», bufera per il post choc di un giornalista Rai: aperto provvedimento disciplinare

«Ti sei impiccato da solo, e questo è evidente. Io ne sono felice. Vabbè, si era capito. Ora perderai almeno il 20, 25 per cento dei consensi che ti accreditano i sondaggi, lo sai? E che fai? Non hai un lavoro, non sai fare niente, non hai un seggio da parlamentare europeo, hai perso il posto da ministro, certo stai in parlamento!» – si legge sulla profilo del noto giornalista in un commento del 4 settembre 2019 riportato dal portale TGCom24«Con la vita che ti eri abituato a fare tempo sei mesi ti spari nemico mio!». Poi Fabio Sanfilippo ha fatto riferimento alla figlia di Salvini: «Avrà tempo per riprendersi, basta farla seguire da persone qualificate!». Immediata è arrivata la replica del leader del Carroccio: «Mi dà fastidio il post su Facebook di un giornalista della Rai in cui mi invita al suicidio tirando in ballo mia figlia e dicendo che le servirà un percorso di recupero. Tu, Sanfilippo, giornalista pagato dagli italiani, ma come ti permetti?». Sulla questione sollevata proprio la Lega, che ha annunciato iniziative in commissione di Vigilanza, è intervenuto Fabrizio Salini, ad Rai, che raggiunto al telefono dall’Adnkronos, ha dichiarato: «Inaccettabile. Ingiustificabile. Gravissimo. La Rai non tollera e non tollererà comportamenti e affermazioni che niente hanno a che fare con i principi di equilibrio, rispetto e civiltà!».

«Vergognati schifoso che non sei altro, prendertela con una bambina di sei anni!»

La Rai ha avviato un procedimento disciplinare urgente nei confronti del caporedattore di Rai Radio1. Come si legge in una nota l’azienda di Viale Mazzini considera “gravissime le affermazioni fatte dal giornalista sul proprio profilo Facebook. All’inizio della settimana prossima la Rai emanerà una disposizione sull’uso dei social da parte dei propri dipendenti”. Un episodio, che ha fatto montare su tutte le furie il diretto interessato, che in un comizio a San Gemini, ha ammonito: «Su di me dite quello che volete, ma quando tiri in ballo dei bambini mi incazzo come una bestia, divento cattivo. Come fa questo giornalista della Rai, pagato da voi, del servizio pubblico, a scrivere su Facebook che Salvini entro sei mesi si suicida. E vabbè… e poi dire poverina alla figlia che avrà bisogno di un percorso di recupero – ha affermato Matteo Salvini – «Vergognati schifoso che non sei altro, prendertela con una bambina di sei anni!».

Il messaggio di solidarietà di Matteo Renzi

E il leader della Lega ha ricevuto la solidarietà di sostenitori, ma di “nemici” della politica. Tra questi Matteo Renzi, che qualche ora fa su Twitter ha scritto: «Io ho lottato come un leone contro Matteo Salvini. E tutti insieme lo abbiamo mandato a casa. Ma vedere un giornalista Rai che tira in ballo il suicidio di Salvini e fa battute sulla figlioletta è indegno del servizio pubblico. Solidarietà a Salvini!».

leggi anche l’articolo —> Salvini attacca Rousseau, ma il tweet si rivela un boomerang: «Hai la memoria corta!»

Valentina Vignali sensuale su Instagram: il lato B è perfezione assoluta

temptation island vip

Temptation Island Vip 2019, anticipazioni: sostituita una delle coppie