in

Salvini su Chiara Ferragni e Giulia De Lellis: «Non è che solo a sinistra sono in grado di scrivere libri e fare film!»

Ospite al programma di Rai Radio 2 I Lunatici, condotto da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio, è stato il leader della Lega Matteo Salvini, il quale non ha parlato solo di politica, ma anche di altri “scottanti” temi di attualità, come l’apparizione dell’ex ministro dell’Interno a Live-Non è la D’Urso, la lite con Asia Argento, culminata con un selfie alla fine della trasmissione, e i successi di Chiara Ferragni e Giulia De Lellis, che rispettivamente, dopo Instagram, si sono lanciate alla conquista del mondo del cinema e dell’editoria. Senza contare poi il calcio e le imprese del Milan, squadra di cui Salvini è tifoso sfegatato.

Matteo Salvini su Asia Argento: «Mi ha fatto piacere avere un dibattito con una persona con cui la penso in maniera diversa!»

Non si poteva, infatti, non parlare del 2-0 che l’Inter ha rifilato ai rossoneri: «Non si è giocato nessun derby. Non è nemmeno iniziato il campionato. Siamo ancora nella fase della campagna acquisti. Scherzi a parte, evidentemente c’è qualcosa che non va. Se cambi giocatori, allenatore, ma i risultati son gli stessi, evidentemente il problema è ai piani alti. Se non hai un progetto chiaro in testa, poi viene fuori il Governo PD-M5S o il Milan che ne prende due al derby. Non puoi cambiare idea ogni due settimane!», ha chiarito il leader della Lega, il quale ha poi commentato la lite in tv con Asia Argento: «Mi ha fatto piacere avere un dibattito con una persona con cui la penso in maniera diversa ma che ieri ha detto che si scusava per aver scritto ‘Salvini mer**a’. Se fai un errore chiedi scusa e buonanotte!».

«Chiara Ferragni e Giulia De Lellis? Non è che solo a sinistra sono in grado di scrivere libri e fare film!»

Dopo il calcio e la televisione, Matteo Salvini è passato poi a parlare di Chiara Ferragni e di Unposted, il documentario di Elisa Amoruso, che racconta l’ascesa economica della 32enne imprenditrice digitale, che vanta oltre 17 milioni di follower, la prima influencer al mondo secondo le classifiche di Forbes, un caso studiato persino alla business University di Harvard. Un film bocciato dalla critica, ma che si è rivelato un successo straordinario al botteghino. Caso analogo quello dell’ex corteggiatrice di Uomini e donne Giulia De Lellis, autrice del libro Le corna stanno bene su tutto, edito da Mondadori, che sta spopolando soprattutto tra i più giovani. «Chi sono io per giudicare chi ha diritto di scrivere un libro o fare un film?» – ha spiegato Matteo Salvini – È come quando dicono a me che non posso andare dalla D’Urso. E chi l’ha detto? Se uno scrive un libro e qualcuno lo compra, ha fatto bene a scriverlo. Se uno fa un film e non è un regista che ha frequentato i centri sociali, ha la tessera del Pd da vent’anni e fa film muti di scarsa comprensibilità ai più, lasciateglielo fare. Non è che solo a sinistra sono in grado di scrivere libri e fare film, per fortuna!». La frecciatina all’opposizione non poteva mancare… Certamente può valere l’antica locuzione latina De gustibus non est disputandum, ma davvero nella vita ci si può improvvisare scrittori, sceneggiatori e… politici? Dove sta il giusto? Beh, qualche competenza non guasterebbe…

leggi anche l’articolo —> Salvini: «Renzi è senza vergogna! Una faccia di bronzo così io non ce l’ho!»

 

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

ivanka trump reggiseno

Ivanka Trump all’ONU con un outfit provocante: indossava il reggiseno?

Gessica Lattuca news, stretta sui familiari: imminente soluzione del caso e terribile presentimento