in

Samsung Galaxy S8 e Samsung Galaxy Note 7: uscita rumors, problemi batteria, tutte le news

Samsung Galaxy S8 caratteristiche tecniche e ultime news: uscita e prezzo

Secondo le ultime notizie circolate in rete in questi giorni sul nuovo Samsung Galaxy S8, l’argomento di punta riguarda la dimensione del display che potrebbe essere full edge. La sua uscita è prevista in due versioni: la prima con 5,2 pollici di diagonale e la seconda da 6,2 pollici. L’abbandono del flat a favore del design bezel-less, ovvero, con display privo di cornici, curvo e caratterizzato dalla scomparsa dei tasti fisici. La nuova notizia, invece, riguarda il possibile arrivo del bluetooth 5.0, anche se non sarebbe particolarmente rilevante all’economia dello smartphone android. Un’altra ipotesi trasformata velocemente in rumors e circola da alcuni giorni sul web è l’arrivo dell’intelligenza artificiale, come Siri e Cortana: il nome sarebbe dovuto essere Bixby, ma a quanto sembra tra l’azienda sudocoreana e Google ci sarebbero degli attriti. Questo a causa del fatto che anche il famoso motore di ricerca è al lavoro per l’assistente vocale che potrebbe essere lanciato sulla quasi totalità degli smartphone che utilizzano il sistema operativo android. A ogni modo, il prezzo del nuovo device, pronto alla sfida con iPhone 8, dovrebbe aggirarsi attorno ai 750 euro.

->SEGUICI ANCHE SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK UFFICIALE: URBAN TECH

Samsung Galaxy note 7: perché le batterie esplodono

Nei mesi successivi alla sua uscita, il Samsung Galaxy Note 7 ha presentato gravi problemi di batteria che ne hanno ufficializzato di lì a poco il ritiro. Persino le compagnie aree hanno vietato di salire a bordo con il nuovo device per evitare rischi per l’incolumità dei passeggeri. Le esplosioni accertate sono decine e la domanda che gli acquirenti si sono posti più spesso è: per quale motivo la batteria del Samsung Galaxy Note 7 esplode? Prima di tutto bisogna chiarire come funzionano. Le batterie agli ioni litio presentato all’interno due elettrodi che fungono da conduttori elettrici polarizzati: il catodo, positivo, e l’anodo, negativo. Quando viene applicata una carica elettrica, gli ioni si spostano da catodo all’anodo dando origine a una differenza di potenziale. Nel momento in cui la batteria viene utilizzata, gli ioni percorrono la strada in senso inverso, dall’anodo al catodo, da qui il problema: se gli ioni si spostano ‘in massa’ o senza un controllo adeguato da un elettrodo all’altro, il device, in questo caso il Samsung Galaxy Note 7, rischia il surriscaldamento.

Samsung Galaxy Note 7: perché le batterie esplodono

Tra le prime ipotesi sembrava che il problema riguardasse una separazione non efficace tra anodo e catodo, ma dopo il ripresentarsi del problema, in molti hanno pensato che la situazione fosse un po’ più complessa. Tra i principali nemici che causano problemi con la batteria del Samsung Galaxy Note 7 vi è il caldo: se il processore del telefono si surriscalda per via di un aumento di temperatura, gli elettroliti possono reagire con altri elementi chimici presenti nella batteria stessa. La conseguenza è la creazione di gas che a sua volta aumenta la pressione all’interno del device e la produzione di calore. Il ritmo di questo sviluppo, definito ‘runaway‘, è esponenziale e può portare a un’esplosione.

Milan Atalanta highlights

Milan – Atalanta 0-0 highlights e sintesi Serie A: ai rossoneri manca solo il gol

Boko Haram storia di Sarah

Giornata mondiale dei migranti 2016: Boko Haram e la storia di Sarah, fingersi disabile per sfuggire allo stupro [Speciale]