in ,

Samuel Eto’o ringrazia Fabio Capello: “Grazie a te la mia famiglia può mangiare”

Samuel Eto’o ha lasciato un ricordo indelebile nel cuore e nella mente dei tifosi nerazzurri. L’attaccante camerunese, di proprietà dell’Antalyaspor, ha vestito la maglia dell’Inter tra il 2009 e il 2011, vincendo tutto il possibile per poi iniziare il suo periodo da giramondo che lo ha visto per un breve periodo ancora in Italia, con la maglia della Sampdoria. In occasione del Globe Soccer Awards, premio alla carriera ritirato ieri dallo stesso Eto’o, l’attaccante 35 enne ha voluto ringraziare tutte le persone importanti nella sua carriera calcistica.

=> LEGGI QUI TUTTE LE NEWS SULLA SERIE A

Tra i tanti ringraziamenti fatti da Eto’o, spicca quello a Fabio Capello: “Dato che non ho mai avuto finora la possibilità, voglio ringraziare pubblicamente Fabio Capello. È grazie a lui se la mia famiglia oggi può mangiare grazie alla mia professione e se ancora oggi posso fare quello che più amo.” Quando Eto’o arrivò in Spagna dal Camerun, nel 1996, Capello era l’allenatore del Real Madrid e, anche se in quella stagione l’attaccante non giocò mai con la squadra riserve, l’allenatore friulano fu molto importante per la sua crescita umana e professionale.

Infine, Eto’o ha voluto lanciare un appello alla Fifa e a tutti i grandi potenti del calcio mondiale: “Allargate il Mondiale a 48 squadre. Date la possibilità anche ai più poveri di parteciparvi e di poter sognare. Io, come tutta l’Africa, vi appoggerò fino in fondo.”

Diretta PSG-Tottenham, dove vedere in tv

Diretta Southampton – Tottenham dove vedere in tv, Rojadirecta info e streaming gratis

Farmaco ritirato

Farmaci, allarme collirio: ritirato dalle farmacie, ecco quale