in ,

Samuel Vedrai Testo Sanremo 2017: il ritorno di Romano al Teatro Ariston

Samuel Vedrai Testo Sanremo 2017: il ritorno di Romano al Teatro Ariston

Samuel Romano torna a Sanremo 2017 con Vedrai: lo fa qualche anno dopo, per la sua prima avventura da solista, lui da sempre front-man dei Subsonica. Non è un addio con i compagni di viaggio torinesi, ma un arrivederci: adesso è tempo di pensare ognuno a percorsi paralleli da solisti. Samuel che arriva a Sanremo a poche settimane dall’uscita de Il Codice della Bellezza, disco in cui è inserita anche Vedrai. Andiamo a scoprire il testo del brano presente a Sanremo 2017.

—> TUTTO SU SANREMO 2017

samuel-il-codice-della-bellezza

Samuel Vedrai Testo Sanremo 2017: la prima strofa

“Se siamo ancora qui  Vuol dire che un motivo c’è Lascia qualcosa tra le braccia  / E non questa distanza che mi sputi in faccia Se siamo ancora qui  Ad imparare come illuderci / A preoccuparci della verità / Vedrai che poi il tempo non ci tradirà Sotto un vento di libeccio che dall’Africa / Soffia lieve su di noi la sua sabbia Vedrai che riusciremo a dare ancora un nome/ A tutte le paure che ci fan tremare/ E troveremo il modo per dimenticare/ La noia, l’abitudine, la delusione/ Vedrai che i desideri si riaccenderanno Ricostruiremo il  luogo in cui poi vivranno/ Perché noi siamo l’unica benedizione L’unica tragedia, l’unica ambizione Se siamo ancora qui / Ad ignorare le difficoltà Impareremo anche a comprendere/  Che esiste un buon motivo per insistere.” Si tratta del terzo singolo estratto dal primo disco da solista di Samuel Romano, Il Codice della Bellezza.

—> SAMUEL ROMANO SI RACCONTA

Samuel Vedrai Testo Sanremo 2017: il brano al Teatro Ariston

Sotto un vento di libeccio che dall’Africa  Soffia lieve su di noi la sua sabbia/ Vedrai che riusciremo a dare ancora un nome/ A tutte le paure che ci fan tremare E troveremo il modo per dimenticare/ La noia, l’abitudine, la delusione.” Samuel si presenta a Sanremo 2017 con il terzo singolo estratto da Il Codice della Bellezza. La canzone è scritta da Romano, composta dallo stesso Samuel con l’ausilio di Riganò  e Onori.

—> TUTTO SUL MONDO DELLA MUSICA 

Samuel Vedrai Testo Sanremo 2017: la parte conclusiva

“Vedrai che i desideri si riaccenderanno/ Ricostruiremo il luogo in cui poi vivranno/ Perché noi siamo l’unica benedizione/ L’unica tragedia, l’unica ambizione Dovremo solo ricominciare a respirare, a navigare Dovrai soltanto dimenticare la noia, il vuoto, la perfezione/ Vedrai che riusciremo a dare ancora un nome / A tutte le paure che ci fan tremare/ E troveremo il modo per dimenticare La noia, l’abitudine, la delusione/ Vedrai che i desideri si riaccenderanno / Ricostruiremo il luogo in cui poi vivranno/ Perché noi siamo l’unica benedizione/ L’unica tragedia, l’unica ambizione.” Samuel Romano si presenta a Sanremo 2017 per la prima volta da solista e, in una recente intervista, ha dichiarato che essere sul palco del Festival è per lui motivo di grande orgoglio perché: “Da piccolo avevo un taccuino e analizzavo tutti i particolari di Sanremo.”

Copertina Crozza Sanremo 2017 prima serata: ecco cosa ha detto il comico

Clean Bandit Sanremo 2017: chi è la band inglese ospite al Festival