in

San Giorgio di Piano, Anas e Pietro morti a 18 e 19 anni per fuggire da un posto di blocco

Intorno alle 4.30 di questa mattina in un paese in provincia di Bologna, San Giorgio di Piano, due giovani di 18 e 19 anni hanno perso la vita. I due ragazzi, probabilmente di ritorno da una serata in discoteca a bordo di un Ranger Rover, hanno incontrato una pattuglia dei carabinieri in via dell’Industria ad Argelato, che svolgeva un posto di blocco. I due giovani vedendo i militari hanno invertito bruscamente il senso di marcia. I carabinieri, dopo esser saliti velocemente in macchina,  hanno dato inizio all’inseguimento, nonostante il Suv dei giovani si fosse già dileguato.

I carabinieri hanno ripercorso la strada a ritroso e in via Mascarino hanno concluso il loro inseguimento trovando la macchina dei due ragazzi completamente distrutta contro un palo della luce. I ragazzi sono usciti fuori strada a causa della velocità sostenuta. Sul luogo sono intervenuti anche i vigili del fuoco poiché è stato coinvolto un altro veicolo, senza però riportare danni.

La procura ha aperto un’ inchiesta e verrà eseguito sul corpo dei ragazzi un tossicologico per poter chiarire con certezza tutta la situazione ai famigliari delle vittime. Le due vittime hanno 18 e 19 anni e sono entrambi nati a Cento. Anas Foukahi, di origine marocchina, era residente a Cento, l’altro, Pietro De Matteis, tatuatore italiano, era invece di Pieve di Cento. Pare stessero rientrando da una serata in discoteca.

Seguici sul nostro canale Telegram

Gessica Lattuca lettera anonima ai carabinieri nel gennaio 2018: c’è il suo nome

Virginia Raggi assolta, Di Maio: «Media corrotti piaga del Paese». Fnsi: «Minacce non fermeranno giornalisti» – LIVE