in ,

San Marino: trova il compagno morto suicida, ruba pistola a carabiniere e si spara

San Marino: una donna di 48 anni si è uccisa con un colpo di pistola ieri sera, dopo aver trovato il suo compagno morto suicida.

La tragedia si è consumata a Castello di Domagnano, a San Marino. Prima di farla finita la donna aveva chiesto l’intervento delle forze dell’ordine e del 118; al loro arrivo ha rubato una pistola d’ordinanza strappandola dalla fondina ad un militare delle Guardie di Rocca sammarinesi, a quel punto ha esploso contro se stessa il colpo mortale.

>>> TUTTE LE NEWS CON URBANPOST, LEGGI <<<

Il corpo senza vita dell’uomo, un 60enne falegname di San Marino, era stato rinvenuto dalla compagna nel capannone della propria ditta a Domagnano. Lei, commerciante italiana residente in Valmarecchia, dopo aver chiamato i soccorsi ha tentato di liberare il compagno dal cappio, ma per l’uomo non c’era ormai più niente da fare.

Valentina Salamone, due nuovi testimoni a Quarto Grado: “Carabinieri dissero di bruciare i suoi vestiti”

La 48enne, fuori di sé dal dolore, ha approfittato di un momento di distrazione del militare, e con la sua pistola d’ordinanza, che aveva il colpo in canna, si è sparata al torace, morendo sul colpo. Indagini in corso sulla dinamica dell’accaduto, in quanto si dovrà verificare se la pistola del militare avesse o meno la sicura. Secondo quanto riferito da un testimone, tra la donna e il militare ci sarebbe stata una colluttazione in cui lei ha avuto la meglio.

Flavio Insinna attacca Striscia la Notizia e pubblica il video del tapiro rifiutato: “Ezio Greggio non paga le tasse”

concorso polizia di stato 2017

Concorso Polizia di Stato 2017, aperto a 893 civili: requisiti, scadenze e come candidarsi