in ,

San Valentino: le dieci dichiarazioni d’amore più belle di sempre

Oggi che è San Valentino, sorge spontanea una domanda in apparenza semplice e banale, ma che raramente trova una risposta che sia uguale da persona a persona: Che cos’è l’amore? Quante parole vi servono per spiegarlo e a quale poeta, o filosofo, o scrittore, fate ricorso per chiarire cosa ne sapete voi sull’amore?

La parola ‘Amore’ è certamente fra le più abusate nel nostro linguaggio odierno, in particolare dalle ultime generazioni che hanno – purtroppo – snaturato il vero senso del termine, tanto che può significare allo stesso tempo “affetto, forte attrazione, desiderio sessuale, voglia di un legame solido e duraturo”. Ciò che per uno è amore, per l’altro invece non lo è, e viceversa: questa diversità di opinioni crea una babele comunicativa da cui è difficile venirne a capo, questo perché, a conti fatti, nessuno sa di preciso cosa sia l’amore.

L’amore esiste, al contrario di quanto cantano Fabi-Silvestri-Gazzè, questo è certo! “Si tratta di un fenomeno fisiologico, una situazione esistenziale fatta di emozioni, desideri, pulsioni fisiche e ragionamenti che investe la nostra vita ponendoci nella situazione di non avere un controllo completo su noi stessi” scrive in uno dei suoi libri lo psicanalista Luciano Casolari. Sommi poeti e grandi scrittori e filosofi di tutti i tempi hanno cercato di spiegare a parole il vero significato dell’Amore: alcuni ci sono riusciti, altri non si sono avvicinati nemmeno lontanamente a scoprire la grandezza di questo sentimento che, come scriveva Dante Alighieri, “move il sole e l’altre stelle”.

Anche i nuovi media, come il cinema e la televisione, hanno cercato di rappresentare visivamente quello che avviene nell’animo umano quando questo ama. E proprio da questa ricerca, sono nate alcune delle scene d’amore più belle. Ecco la classifica (in ordine sparso) stilata per voi da UrbanPost.

    • Romeo e Giulietta di Franco Zeffirelli, la scena dell’incontro al ballo – Gli occhi di Romeo, interpretato da Leonard Whiting, incontrano quelli di Giulietta, che ha il volto e la grazia di un’allora giovanissima Olivia Hussey. I due si cercano tra la folla, si bramano, fino a sfiorarsi la mano; ed allora è l’estasi, ben catturata dal regista con l’inquadratura agli occhi socchiusi di Giulietta, che sente stringere la sua mano dall’uomo che ama. La musica di Nino Rota crea il sottofondo ideale per un amore nascente, suggellato dal primo fugace bacio tra i due amanti. E tu monderai il mio peccato con le tue labbra sante, benedette e pure”.

    • Orgoglio e pregiudizio di Joe Wright, la scena finale – L’arroganza e l’altezzosità di Mr Darcy, interpretato da Matthew Macfadyen, si scioglie e fa cadere quella maschera fredda che il protagonista maschile ha indossato per tutto il film, rivelando un cuore caldo pulsante, pronto ad aprirsi alla persona amata, la bella Elizabeth Bennet, interpretata da Keira Knightley. “Mi avete stregato anima e corpo e vi amo! Vi amo, vi amo e non voglio più separarmi da voi”.

    • Wilde di Brian Gilbert, pellicola del 1997 che ripercorre la vita di Oscar Wilde, la scena del tribunale – Senza dubbio una delle scene più toccanti del film in cui l’accusato, Oscar Wilde, si ritrova a dover spiegare dinnanzi al tribunale, il significato di alcune lettere inviate dallo stesso alla volta di un giovane inglese di nome Bosie, amante di Wilde. Ricordiamo che lo scrittore fu poi condannato ai lavori forzati proprio perché il suo amore fu condannato. “Se il fato ci sarà avverso, coloro che non sanno cos’è l’amore scriveranno, lo so, che ho avuto una cattiva influenza sulla tua vita. (…) Il nostro amore è sempre stato bello e nobile, e se io sono stato il bersaglio di una terribile tragedia, è perché la natura di quell’amore non è stata compresa. Tendo le mani verso di te. Oh! possa io vivere per toccare i tuoi capelli e le tue mani. Credo che il tuo amore veglierà sulla mia vita. Se dovessi morire, voglio che tu viva una vita dolce e pacifica in qualche luogo fra fiori, quadri, libri, e moltissimo lavoro. (…) Carissimo ragazzo, dolcissimo fra tutti i giovani, amatissimo e più amabile.  Oh! Aspettami! Aspettami! Io sono ora, come sempre dal giorno in cui ci siamo conosciuti, devotamente il tuo, con un amore immortale. Oscar “.

    • La tigre e la neve di Roberto Benigni – Lo sfogo del protagonista Attilio, interpretato da Benigni, in una delle scene più toccanti del film, quella in cui esprime cosa significherebbe per lui perdere la donna che ama. Tutto perde di significato quando si perde qualcuno a cui si tiene veramente. “Se muore lei per me tutta questa messa in scena del mondo che gira, possono pure smontare via, possono schiodare, arrotolare tutto il cielo caricarlo su un camion col rimorchio… Possono spegnere questa luce bellissima del sole che mi piace tanto, tanto. Sai perché mi piace tanto? Perché mi piace lei illuminata dalla luce del sole. Possono portare via tutto, questi tappeti, queste colonne, questi palazzi, la sabbia, il vento, le rane, i cocomeri maturi, la grandine, le sette del pomeriggio, maggio, giugno, luglio, il basilico, le api, il mare, le zucchine… Le zucchine…”.

    • Vi presento Joe Black, scena del discorso sull’amore – Uno dei più bei dialoghi di tutto il film diretto da Martin Breast. È la scena in cui il protagonista, William Parrish, interpretato da Anthony Hopkins, parla con la figlia, esprimendole quello che – secondo lui – è l’amore. Lo so che ti sembra smielato ma l’amore è passione, ossessione, qualcuno senza cui non vivi. Io ti dico: “Buttati a capofitto! Trovati qualcuno che ami alla follia e che ti ami alla stessa maniera!” Come trovarlo? Bè, dimentica il cervello e ascolta il cuore. Io non sento il tuo cuore perché la verità, tesoro, è che non ha senso vivere se manca questo. Fare il viaggio e non innamorarsi profondamente, beh, equivale a non vivere. Ma devi tentare perché se non hai tentato non hai mai vissuto”.

    • Love actually, la scena To me, you are perfect – L’amore è una forza così travolgente che spesso cerca di superare grandi ostacoli; soprattutto, l’amore è una forza così imprevedibile che a volte ci fa innamorare di qualcuno che è già impegnato. È questo quello che è successo tra Mark (Andrew Lincoln) e Juliet (Keira Knightley): un amore impossibile, che non poteva essere quasi pronunciato. Ecco perché il protagonista ha preferito mettere per iscritto la sua dichiarazione d’amore. “…Per ora lasciami dire, senza speranza né intenzioni, solo perché è Natale e a Natale si deve dire la verità, per me tu sei perfetta e il mio cuore straziato ti amerà finché non sarai così [foto di una mummia]”.

http://youtu.be/idHrz_xqwsk

    • Se scappi ti sposo, la scena della dichiarazione – Far capire ad una persona che è importante nella nostra vita non è affatto facile. E di sicuro non è stato facile per Rachel (Julia Roberts) che, dopo aver lasciato sull’altare Hank (Richard Gere), ha dovuto correre parecchio e faticare, prima di riconquistare la sua fiducia e riavvicinarsi al suo cuore. “Io garantisco che ci saranno tempi duri, garantisco che a un certo punto uno di noi o tutti e due vorremo farla finita… ma garantisco anche che se non ti chiedo di essere mio lo rimpiangerò per tutta la mia vita, perché sento nel mio cuore che sei l’unico per me”.

http://youtu.be/OitmJkaxc2Q

    • Sex and the city, la serie. La preparazione del matrimonio di Carrie e Big – Come abbiamo detto, ognuno di noi concepisce l’amore in modo diverso. Esempio lampante di questa affermazione è proprio in questa scena dove Carrie (Sarah Jessica Parker), a letto con John Big (Chris Noth), cerca di far capire al suo futuro marito il suo bisogno di romanticismo, leggendo la lettera che Beethoven scrisse alla moglie, mentre l’importante uomo d’affari dimostra un distaccamento da tutto ciò che è romantico, preferendo invece una più fredda realtà. “Eternamente tuo, eternamente mia, eternamente nostri”.

    • Grey’s anatomy, dichiarazione d’amore di Lexie Grey a Mark Sloan – Anche se Shonda Rhimes ha deciso di far morire entrambi i protagonisti, di sicuro questa è una delle scene più travolgenti ed emozionanti di tutta la serie tv (e ce ne vuole, visto che siamo arrivati all’undicesima stagione). Lexie riesce finalmente ad aprire il suo cuore a Mark e gli confida i suoi sentimenti più profondi, liberando così le emozioni fino ad allora represse, in uno stream of consciousness a volte persino caotico, ma con un pathos emozionale davvero carico. “Io ti amo, e ho cercato di non dirlo, mi sono sforzata tanto di reprimerlo e non dirlo (…). Io amo te, ti amo talmente tanto. E tu sei dentro di me, tu sei come una malattia, come se fossi contagiata da Mark Sloan”.

    • The big bang theory, scena di Sheldon ed Amy al ballo – Non poteva di certo mancare in questa carrellata sanvalentiniana, una dichiarazione d’amore nerd. La più bella in assoluto, quella che Sheldon (Jim Parsons) fa ad Amy (Mayim Bialik), dopo essere stato colto da un attacco di panico a causa delle possibili ‘pressioni sessuali’ post ballo scolastico. La scena è romantica e divertente al tempo stesso, roba che solo i nerd e i divoratori di serie tv possono apprezzare. “Ti amo anch’io. Mi sembra ovvio, io provo dei sentimenti per te che non possono essere spiegati in nessun altro modo. Per un breve periodo ho considerato l’idea di avere un parassita nel cervello. Ma sembrava persino più inverosimile. L’unica conclusione era l’amore”.

sanremo 2015

C’è posta per te 2015, anticipazioni puntata 21 febbraio: Matthew McConaughey, Barbara d’Urso e Luciana Littizzetto ospiti

Rudi Garcia

Roma – Parma: probabili formazioni Serie A, Gervinho torna titolare