in

Sangue vegetale: una proteina molto simile all’emoglobina arriva dalle barbabietole

I ricercatori svedesi dell’Università di Lund hanno sintetizzato una proteina molto simile all’emoglobina, che sembra possa avere gli strumenti adatti per poterla sostituire. Si tratta di sangue vegetale che deriva dalle barbabietole. La Dottoressa Nelida Leiva, dell’Università di Lund, ha condotto questo studio e lo ha reso noto online tramite la BBC.

Come spiegano i ricercatori, la proteina ricavata dalle barbabietole potrebbe aiutare a ridurre il numero di casi in cui potrebbe essere necessaria una trasfusione. Quando i livelli dell’emoglobina, infatti, sono troppo bassi, è indispensabile iniettare plasma ulteriore.

Riuscire a sostituire l’emoglobina con un sostituto vegetale, che in questo caso deriverebbe dalle barbabietole, potrebbe facilitare il trattamento dei pazienti. Perché? Sarebbe, così, meno difficile, reperire il corrispondente gruppo sanguigno per effettuare le eventuali trasfusioni.

Saranno necessari altri 3 anni di ricerche e test, da apportare prima sui maiali, e poi sull’uomo, per essere sicuri che questa soluzione vegetale sia utile e non abbia alcun effetto collaterale.

Uomini e Donne news: Salvatore in discoteca con le amiche, Teresa gelosa?

Proteste davanti al Comune a Carrara

Alluvione Carrara, in 2000 protestano davanti al Comune: chieste le dimissioni del sindaco