in

Sanremo 2016 finale: e se il foulard arcobaleno pro-Pride portasse fortuna?

E se il foulard arcobaleno pro-Pride portasse fortuna…anche ai concorrenti? E’ quello che sembrano suggerirci le prime eliminazioni di questa finale di Sanremo 2016. Considerazione che non è passata inosservata nemmeno al gruppo Facebook “Orchestrali in Rivolta”, pronto a condividere appena qualche minuto dopo il primo verdetto un post che recita così: “Eliminati tutti e tre i concorrenti che non avevano indossato niente d’arcobaleno a sostegno delle unioni civili. Ripescata Irene Fornaciari, che invece l’aveva. Come vedete, nulla sfugge alla lobby gay.”

Molti dei lettori ricorderanno che la prima puntata del 66esimo Festival della Canzone Italiana si è fatta ricordare anche per la battaglia per le unioni civili, come hanno testimoniato diversi dei big in gara indossando un foulard arcobaleno a sostegno della causa LGBT di cui si sta discutendo così animatamente in questi giorni.

E a noi non resta che aspettare il proseguimento, per capire se sia una semplice coincidenza, o se dietro possa nascondersi qualcosa di più…

Written by Corinna Garuffi

Trentun anni, laureata in Scienze della Comunicazione, lavora da anni nel sociale. Da sempre alla ricerca di notizie inerenti al mondo del volontariato e alle opportunità offerte dell’Unione Europea, è anche appassionata di fotografia, arte e cucina. Indossa per la prima volta le vesti di blogger.

sanremo 2016 irene fornaciari

Sanremo 2016 finale: Irene Fornaciari ripescata torna in gara

Alessio Bernabei e Tiziano Ferro

Sanremo 2016 Finale: l’abito rosso lega Alessio Bernabei a Tiziano Ferro dopo le polemiche