in ,

Sanremo 2016, i venti big in gara: “Vi raccontiamo i nostri testi”

Sanremo 2016 è pronto ad andare in scena, la 66^ edizione del “Festival della canzone italiana” sarà presentato da Carlo Conti e vedrà la presenza di vari ospiti nel corso delle lunghe serate cult della televisione italiana. Dopo aver sfogliato l’almanacco e scoperto gli ultimi dieci vincitori della categoria giovani (clicca qui), conosciamo meglio i protagonisti di questa edizione per la categoria “Big”. Sono venti i concorrenti che si sfideranno a suon di note musicali sul palco dell’Ariston; tutti, come di regola, presenteranno un brano inedito ed i fan dei rispettivi artisti sono in spasmodica attesa per conoscere quanto prodotto. I protagonisti di “Sanremo 2016” hanno raccontato ai microfoni della rivista “Sorrisi e Canzoni” il motivo che li ha spinti a presentarsi con i propri brani alla kermesse sanremese. Ad esempio, il vincitore dell’edizione 60, Valerio Scanu, racconta come la sua “Finalmente Piove” sia stata scritta insieme a Fabrizio Moro: “Non mi stava simpatico – ammette l’ex campione di Amici – ascoltando il brano che mi ha proposto l’ho rivalutato e gli ho detto di farmelo cantare per il festival di Sanremo. Di cosa parla? Un inno alla vita, al sorriso, con un sound molto sanremese.” Dai talent-show arriva anche Lorenzo Fragola, già presente al Festival lo scorso anno, di ritorno sul palco dell’Ariston con la canzone “Infinite Volte”: “Mi ero promesso di tornare a Sanremo – dichiara a Sorrisi e Canzoni – lo faccio con un pezzo molto intimo, quasi biografico.” Tema sentimentale toccato anche da Enrico Ruggeri: “Racconto il primo amore di ogni persona, non per forza carnale tra le persone ma anche in relazione agli oggetti o alle proprie passioni.” Di questo parla “Il primo amore non si scorda mai”, brano con cui Ruggeri si presenta per la decima volta da solista al “Festival di Sanremo”.

Sul palco dell’Ariston si sfideranno vecchi amici quali sono Alessandro Bernabei e il resto della band dei “Dear Jack”. Il cantante romano si presenterà a Sanremo da solista con la sua “Noi siamo infinito”: “Mi rilancio con questo brano, sono molto carico – confida a Sorrisi e Canzoni – dovevo fare uscire questa traccia in estate poi ho preferito aspettare. Il mio obiettivo è portare freschezza sul palco di Sanremo.” I “Dear Jack”, invece, porteranno “Mezzo Respiro” singolo che darà il titolo anche al primo album senza Bernabei e con Leiner: “Racconta di un amore finito a cui non sappiamo mettere un punto e guardare avanti.” L’anno scorso è stata presentatrice, quest’anno sarà cantante, ruolo con cui Arisa è nata come artista; lo farà con il brano “Guardando il cielo” con cui si vuole evidenziare la bellezza del mondo: “Visto dall’alto – afferma Arisa – un brano capace di darmi una grande forza nei momenti bui della giornata.” Su un tema molto simile il singolo realizzato da Annalisa, “Diluvio Universale”, in cui l’obiettivo è dare libero sfogo alle parole: “Un brano in cui emergono emozioni, sofferenze, pensieri della vita di ogni uomo. Il titolo? Mi sono ispirata al Flusso di Coscienza dell’autore Joyce.” Torna sul palco dell’Ariston la cantante Dolcenera e lo fa con un pezzo tenuto nel cassetto per diverso tempo: “Solitamente le canzoni le pubblico subito, non faccio passare molto tempo – racconta Emanuela Trane – questa volta invece ho preferito attendere. Il titolo è “Ora o mai più” e non presenta sound elettronico ma solo cori e spartiti.” I sentimenti di una donna, le paure e le emozioni che si possono provare, saranno raccontate sul palco dell’Ariston da Noemi che presenterà “La borsa di una donna” con cui, la cantante romana, vuole rendere pubblici i suoi: “Ultimi sei anni di vita – ammette Scopelliti, cognome dell’artista – attraverso una borsa perché in questa ogni donna mette dentro ricordi di cui non riesce più a liberarsi.” La Michielin, famosa per aver partecipato a “X-Factor”, prenderà parte a “Sanremo 2016” con il brano “Nessun grado di separazione” per raccontare come: “Ogni persona ha un rapporto d’amore con un’altra attraverso cinque intermediari. La vita va vissuta, non dobbiamo chiuderci in noi stessi.” Tra i 20 big in gara al “Festival di Sanremo” anche Patty Pravo, giunta alla decima apparizione sul palco dell’Ariston, con il brano “Cieli immensi” realizzata da Zampaglione, autore anche di “Guerriero” di Marco Mengoni.

Lo scorso anno ha trionfato nella categoria “Giovani”, quest’anno riabbraccerà, metaforicamente, Carlo Conti sul palco dell’Ariston: Giovanni Caccamo prenderà parte al “Festival di Sanremo” nella categoria big insieme a Deborah Iurato. Il duo interpreterà un brano scritto da Giuliano Sangiorgi, cantante dei Negramaro: “Un’emozione unica per entrambi – dichiarano a Sorrisi e Canzoni – la nostra “Via da qui” focalizza l’attenzione sull’incapacità delle persone nel saper chiedere scusa.”  Ci sarà spazio anche per il vincitore di “Sanremo Giovani 2014”, vale a dire il rapper Rocco Hunt, al “Festival della canzone italiana” con la canzone “Wake Up” con cui l’artista campano vuole: “Risvegliare le coscienze, invitare le persone a mutare una situazione in stallo.” A sfidare Rocco ed altri diciannove concorrenti anche Clementino con “Quando sono lontano”: “Un brano nato durante la mia tournée negli States – racconta il rapper avellinese – guardando negli occhi di tantissimi meridionali che sono venuti a vedermi ho voluto mettere in risalto le difficoltà nello stare lontano dalla terra amata.” Il tema della migrazione sarà centrale anche durante l’esibizione di Irene Fornaciari con “Blu”: “Siamo un popolo di migranti – racconta l’artista ai microfoni di Sorrisi e Canzoni – lo racconta la nostra storia e voglio portare a Sanremo questo brano con un testo molto semplice.” Ritorno all’Ariston per “Elio e le storie tese” che promettono fin da subito di voler: “Arrivare ultimi, non scherziamo. Due secondi posti ci rovinano il curriculum.” Scherzano così Belisari e compagni che alla 66^ edizione porteranno “Vincere l’odio”. La particolarità di questo pezzo? Nessuna strofa, solo tanti e infiniti ritornelli. L’ex giudice di X-Factor, Morgan, tornerà a Sanremo insieme ai “Bluvertigo” con la canzone “Semplicemente”, scritta in modo lineare in cui si pone attenzione alle piccole cose della vita quotidiana evitando i particolari superflui di ogni uomo. Neffa, invece, sarà a “Sanremo 2016” con il brano “Sogni e Nostalgia” dove si vuole raccontare: “L’assurdità dell’esistenza con un sound caratterizzato da diverse correnti musicali.” Chiudono la lista dei partecipanti nella categoria big gli Zero Assoluto e gli Stadio: i primi saranno al “Festival di Sanremo” con “Di me e di te” dove racconteranno un rapporto fraterno il cui rischio è: “Rovinarlo attraverso silenzi che non risolvono le incomprensioni”; gli “Stadio” porteranno “Un giorno mi dirai” con l’obiettivo di mettere a nudo il rapporto tra padre e figlia: “Siamo sicuri, piangeremo sul palco di Sanremo”, ammettono i componenti della band.

kristina pimenova, kristina pimenova età, kristina pimenova anni, kristina pimenova genitori, kristina pimenova mamma, kristina pimenova instagram, kristina pimenova agenzia,

Kristina Pimenova: la baby top model tra il successo e le critiche ai genitori

Juventus Palermo live

Frosinone – Juventus 0-2 highlights, sintesi, video gol Serie A: Cuadrado ancora decisivo