in , ,

Sanremo 2017: Maria De Filippi direttore artistico del prossimo Festival? Ecco la sua risposta

L’altro lato di Maria De Filippi raccontato a L’Arena da Alfonso Signorini. “Il suo successo era già scritto: Maria al Festival ha portato se stessa dissacrando la tradizionale ‘faccia’ da Sanremo”, così il direttore del settimanale Chi.

Massimo Giletti ha inframmezzato la intervista al giornalista mandando in onda un suo dialogo dietro le quinte avuto con la De Filippi nelle scorse ore. La conduttrice di Mediaset ha commentato così la sua esperienza da record d’ascolti sul palco dell’Ariston: “Sanremo va oltre quello che ti immagini. Poi inizi ed è come una specie di ‘frullatore: vai onda, conferenza stampa, poche ore di sonno e poi riparti … è una bella maratona”.

Giletti le ha chiesto se ha avuto paura prima dell’esordio, e lei: “Ero emozionata, anche ‘disperata’ … cercavo di imparare a memoria anche il saluto da fare a Carlo Conti all’apertura della prima puntata. Mi sentivo ‘piccola’ …”. “Si mormora che il prossimo anno potresti prendere tu le redini del Festival e vestire i panni di direttore artistico”, le ha detto Massimo Giletti. La De Filippi ha risposto perentoria: “No, non vorrei mai farlo. Non vorrei avere a che fare con la scelta delle canzoni, è il compito più difficile. Ora voglio andarmene, tornare a casa”.

Finita l’intervista a Maria, Giletti ha chiesto a Signorini un parere sulla polemica D’Alessio-giuria tecnica. Questa l’opinione del direttore di Chi: “A mio avviso la giuria era variegata, c’è stata una varietà generazionale completa nei suoi componenti … poi si sa, non è mai piaciuto il sistema di votazione a Sanremo, poi è subentrato il televoto  che sì, non lo possiamo negare, favorisce un certo gap generazionale con i giovanissimi che smanettano al cellulare …”.

 

 

gap generazionale

domenica live ospiti oggi

Domenica Live oggi ospiti: Alberico Lemme e i figli di Sandra Milo, Al Bano e Claudio Villa

National Geographic Kids, il concorso internazionale per giovani fotografi: ecco gli scatti migliori