in

Sanremo 2019, Loredana Berté fuori dal podio, ma felice: «All’Ariston tutti in piedi per me!»

Che Festival di Sanremo sarebbe se non ci fossero polemiche infinite? La terna vincente non ha convinto sin da subito il pubblico dell’Ariston che ha accolto la classifica apparsa sul maxi schermo con fischi, urla e qualche insulto. Il quarto posto di Loredana Berté ha suscitato non poche contestazioni, del resto era lei tra le favorite. Con lei pure Simone Cristicchi e Daniele Silvestri. Il suo pezzo Cosa ti aspetti da me, scritto da Gaetano Curreri inizialmente per Vasco Rossi, che volentieri glielo ha ceduto, ha conquistato la platea, che ha risposto al pezzo con due standing ovation, e i telespettatori.

«Mi sono concentrata molto sulla performance. Son tornata all’Ariston con un brano fortissimo!»

Dei fischi al trio Il Volo e del disappunto in sala stampa, Loredana Berté non ne vuole sapere. La rockstar è contenta di come sia andata, entusiasta di un Festival che ha superato ogni aspettativa. Finora il suo miglior piazzamento era stato un quarto posto raggiunto nel 2004 assieme a Gigi D’Alessio col brano Respirare, una canzone che, ad onor del vero, bisogna dire era meno potente di Cosa ti aspetti da me, che un pezzo decisamente orecchiabile. «Mi sono concentrata molto sulla performance. Son tornata all’Ariston con un brano fortissimo di Curreri, Pulli e Romitelli. Volevo chiudere un cerchio e volevo farlo nel migliore dei modi. Con Baglioni e l’orchestra tutto è stato perfetto!», ha raccontato Loredana Berté al termine di una serata indimenticabile, aggiungendo poi la gioia per quelle ovazioni del pubblico, che sembravano il preludio di una vittoria meritata: «Ho avuto due standing ovation, una da sola e una la sera del duetto con Irene Grandi, è stata un’esperienza nuova vedere l’Ariston tutto in piedi, credo sia il sogno di qualsiasi artista, ed è successo a me, alla mia canzone… Il pubblico che mi segue da più di quarant’anni ha capito e mi ha seguito anche in questa nuova avventura!».

«Sono stata felice di esserci quest’anno e di averlo fatto con questa canzone!»

Loredana Berté non ha rimpianti, contenta pure che quello stesso palco dell’Ariston abbia reso omaggio alla sorella Mia Martini scomparsa nel 1995, a cui la Rai ha dedicato una fiction che andrà in onda il 12 febbraio in prima serata: «Sono stata felice di esserci stata quest’anno e di averlo fatto con questa canzone. Sono tornata quest’anno perché avevo qualcosa da dire e un disco come LiBerté in cui credo moltissimo!».

leggi anche l’articolo —> Loredana Berté la rinascita al Festival di Sanremo 2019: «Oggi chiederei scusa a Mimì!»

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di UrbanPost. Nasce a Frosinone il 13 febbraio del 1991, quando in Ciociaria la neve non si vedeva da anni e l’Italia tirava un sospiro di sollievo per la fine della guerra del Golfo. Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il brillante percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi", “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Sanremo 2019, scintille tra Elisa Isoardi e Matteo Salvini per la vittoria di Mahmood: ecco cosa è successo

Milan-Cagliari: come e dove vedere in diretta streaming la Serie A