in

Santa Veneranda omicidio suicidio: 47enne strangola l’ex moglie, poi si impicca in giardino

Tragedia a Santa Veneranda, piccolo antico borgo di Pesaro. Ieri, domenica 11 luglio 2019, una ex coppia di coniugi moldavi è stata ritrovata senza vita in un appartamento di via Chiaramonti. Le forze dell’ordine, allertate dalle figlie in vacanza in Moldavia, che più volte avevano cercato di mettersi in contatto telefonicamente con i familiari, hanno rivenuto il cadavere dell’uomo impiccato in garage e quello della donna, colpita a morte, in casa. Soltanto le indagini degli inquirenti potranno ricostruire cosa è veramente accaduto. La pista dell’omicidio-suicidio sembra essere quella più battuta, più plausibile.

Santa Veneranda omicidio suicidio: 47enne uccide l’ex moglie, poi si impicca in giardino

Secondo quanto riportato da “Il Resto del Carlino”, ad uccidere la donna, sarebbe stato l’ex compagno moldavo. Dopo averla strozzata in bagno, probabilmente con un asciugamano che è stata ritrovato attorno al collo della vittima, accasciata vicino al bidet, su un pavimento cosparso completamente di acqua, l’uomo, tale Andrei Cegolea, 47 anni, operaio, si sarebbe recato nel cortile della casa e si sarebbe impiccato in un capanno. La vittima si chiamava Maria Cegolea, madre di due figlie di 23 e 14 anni, Nadia e Andrea, che al momento dell’omicidio erano in vacanza nella terra d’origine. Proprio queste ultime allarmate dal fatto che la donna non rispondesse al telefono da diverse ore hanno chiamato nel pomeriggio di ieri, intorno alle 19, alcuni cugini che abitano a Pantano, pregandoli di andare a vedere se fosse accaduto qualcosa, magari un malore della donna. Pur non avendo le chiavi, i due cugini sono riusciti ad entrare dal retro perché la porta era aperta: dinanzi uno scenario agghiacciante. La donna era riversa sul pavimento senza vita e stando alle autorità competenti il decesso sarebbe avvenuto verso l’ora di pranzo (dunque 6-7 ore prima). La prima pattuglia dei carabinieri, arrivata alle 19.30, ha atteso l’intervento della scientifica, che ha riscontrato vistose ecchimosi alle braccia di Maria Cegolea. I cugini non si sono accorti del cadavere di Andrei Cegolea, rinvenuto invece dai carabinieri, in un capanno presente nel cortile dell’appartamento.

Tragedia a Santa Veneranda, strangola l’ex moglie, poi si toglie la vita: scena agghiacciante

Omicidio premeditato? O una discussione finita male? L’assassino ha agito sfruttando l’assenza dei proprietari di casa che abitano al piano superiore, i quali erano andati al mare per trascorrere la domenica. Secondo la testimonianza di alcuni conoscenti, Andrei Cegolea in più occasioni si era palesato come un uomo violento e proprio per questo da circa un anno la donna aveva fatto di tutto per tenerlo lontano. Tentativi vani purtroppo, a quanto sembra.

leggi anche l’articolo —> Gaglianico, incendio immane sulla Trossi: «Chiudere porte e finestre»

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Gaglianico, incendio immane sulla Trossi: «Chiudere porte e finestre»

Livorno, spaventoso incidente: carambola provoca dieci feriti, paura in superstrada