in ,

Sara Capoferri ritrovata: ecco chi l’ha ospitata durante la sua fuga, immagini e dichiarazioni inedite

Sara Capoferri ritrovata: la 37enne madre di una ragazzina di 16 anni scomparsa il 21 febbraio scorso sta bene. Un agricoltore l’ha avvistata nelle campagne di Rezzato, paese a più di 30 chilometri da Berlingo, lo scorso sabato pomeriggio: l’auto in cui si trovava era impantanata nel fango. L’uomo l’ha riconosciuta e, senza dirglielo, offrendole aiuto ha chiamato i carabinieri e ha posto fine alla angoscia dei familiari della donna dopo settimane di interrogativi senza risposte.

Sara Capoferri è scoppiata a piangere quando ha visto le forze dell’ordine: “Volevo liberarmi, ero in una spirale da cui non riuscivo ad uscire … Questa storia mi ha fatto capire che posso fidarmi delle persone, che devo evitare gli amici sbagliati”, queste le sue prime dichiarazioni.

La ricostruzione dei suoi spostamenti: dopo avere abbandonato la sua vettura presso il laghetto artificiale di Berlingo, Sara avrebbe vagato per quelle campagne, poi avrebbe preso un autobus fino a Brescia. Lì avrebbe conosciuto un uomo di origine africana “che mi ha ascoltato senza giudicarmi, mi ha aiutato è stato il mio angelo”, e con lui si sarebbe diretta a Rezzato, dove sarebbe stata in questi giorni di assenza e dove è stata ritrovata. Una fuga volontaria, dunque, per ritrovare se stessa e di cui ora i familiari non le chiedono spiegazioni: “Sarà lei a parlarmene quando e se lo vorrà. Quando ci siamo viste io, lei e sua figlia ci siamo abbracciate tutte e tre insieme e abbiamo pianto”, queste le parole della amdre di Sara Capoferri a Mattino 5.

Sara Capoferri dopo il ritrovamento. Immagini tratte da Mattino 5

Diretta West Ham-Brighton dove vedere in tv e web

Diretta West Ham – Chelsea dove vedere in tv e sul web gratis Premier League

uomini e donne gossip

Anticipazioni Uomini e Donne oggi 6 marzo 2017: in onda il trono classico o il trono over?