in ,

Sarah Scazzi, ergastolo a Sabrina e Cosima: mancano ancora motivazioni sentenza, è polemica

Sta facendo molto discutere il clamoroso e imbarazzante ritardo delle motivazioni con le quali Sabrina Misseri e Cosima Serrano sono state condannate all’ergastolo per l’omicidio di Sarah Scazzi, anche in secondo grado.

La sentenza è stata pronunciata il 27 luglio di un anno fa ma ad oggi non si conoscono le motivazioni dei giudici della Corte d’Assise d’Appello di Taranto, che il nostro ordinamento giuridico prevede siano rese note entro i 90 giorni dal pronunciamento della stessa. Interpellato in merito, oggi durante la trasmissione di Rai 1, Estate in diretta, l’avvocato di Sabrina Misseri, Franco Coppi ha giudicato questo “un fatto gravissimo”, da considerare come “una grave lesione dei diritti della difesa”. 

Non solo, alle due detenute è stata negata per due volte dal Riesame anche la richiesta dei domiciliari e la misura cautelare alternativa al carcere, in quanto entrambe ritenute “soggetti pericolosi” e “in grado di reiterare il fatto” e, dunque, di uccidere ancora. L’avvocato Coppi ha bollato come “prive di fondamento” queste motivazioni, e ribadito l’anomalia principale di questo caso giudiziario: la presenza di un soggetto implicato (Michele Misseri) che, seppur dopo aver ritrattato per due volte per poi tornare alla prima versione, nonostante si sia assunto la responsabilità materiale del delitto non venga creduto.

 

bambini idee

Bambini con la febbre in estate: cosa fare, giochi, idee

tara gabrieletto risponde alle critiche

Uomini e Donne, Tara Gabrielletto arrabbiata: “Non gioisco per i problemi altrui”