in

Sarah Scazzi, la madre parla a Domenica Live: l’ergastolo è il minimo

Non c’è pace per Sarah Scazzi, nemmeno quando un’aula di tribunale emette il proprio verdetto. L’omicidio Scazzi è diventato, ormai, un evento troppo mediatico per non tornare alla ribalta in seguito alla condanna, in primo grado, all’ergastolo per Cosima e sua figlia Sabrina Misseri ritenute dalla colpevoli e responsabili dell’omicidio della piccola Sarah.

La madre della vittima, Concetta Serrano, ha commentato ieri, a Domenica Live, l’attuale situazione; dure le sue parole: “La condanna all’ergastolo è il minimo per Cosima e Sabrina. Hanno ucciso una bambina in una maniera così barbara che l’ergastolo è anche poco. Durante il processo, Cosima è rimasta impassibile mentre Sabrina mi dicono che l’abbiano vista piangere, ma io non l’ho vista perché mi davano le spalle.

concetta serrano

La Serrano si focalizza sui particolari emersi durante il procedimento: “Non possiamo sapere se c’era dell’altro di ancora più losco e pericoloso. Dai messaggi è emersa la vita immorale che conducevano. Sabrina aveva tutto il diritto di fare la vita che voleva, bastava non lo facesse davanti alla bambina. Può darsi che Sarah abbia visto qualcosa, sia rimasta scandalizzata e abbia spifferato qualcosa in giro. Credo che gli amici, Alessio, Ivano, Mariangela e non so chi altro, sappiano la verità, ma non la dicano”.

Interrogata in merito all’atteggiamento di Michele Misseri, che persiste nell’auto accusarsi del delitto di Avetrana, Concetta è stata lapidaria asserendo che nemmeno il più stupido degli stupidi potrebbe credergli.

Seguici sul nostro canale Telegram

Gerry Scotti, The money drop stasera alle 18:50 su Canale 5

Bersani su Ingroia

Bersani, elezione presidenti Camera e Senato: “No a scambi di poltrone”