in

Sardine a Siena, 1500 in piazza Duomo: c’è anche però chi protesta contro di loro

Le Sardine non si fermano, continuano a nuotare. Circa 1500 persone si sono presentate ieri pomeriggio, venerdì 6 dicembre 2019, in piazza Duomo a Siena per rispondere alla “chiamata” e partecipare alla manifestazione anti Lega. Diversi i cartelli in vista, come “Siena non si lega” o “In direzione ostinata e contraria”. Non sono mancati poi manifesti con le frasi del cantautore Fabrizio De André e sardine di cartone di vari colori.

Sardine siena

Sardine a Siena, 1500 in piazza Duomo: c’è anche chi protesta contro di loro

Oltre 1500 persone si sono presentate in piazza del Duomo a Siena all’incontro delle sardine, che stanno manifestando in tutt’Italia. Gente proveniente dalla provincia, ma anche da fuori, che ha voluto partecipare all’evento. Ci si aspettava una maggior affluenza, addirittura si era parlato di 5mila partecipanti, ma c’è da dire che nella scorsa notte la manifestazione “è stata accolta da striscioni non firmati, molto critici, di area di destra”, come riporta “La Nazione”. Di notte la città è stata, infatti, tappezzata di alcuni striscioni: ‘Ma quali sardine siete pesce fradicio’, ‘Si scrive sardine si legge Pd’ e ancora ‘Ieri compagni oggi sardine. Stessa puzza stessa fine’, solo per citarne alcuni. Scritte anonime, che non riportano alcuna sigla o firma. Tra i presenti giovani, anche minorenni, insegnanti e alunni, famiglie con passeggini, professionisti e anziani. Questa è stata la risposta della città toscana, che non ha portato in piazza alcuna bandiera di partito et similia. 

Sardine Siena

Matteo Ciappi: «Chiediamo attenzione per chi lavora, per chi non riesce ad andare avanti…»

Mattia Ciappi uno degli organizzatori della manifestazione senese, ha dichiarato: «Chiediamo attenzione per chi lavora, per chi non riesce ad andare avanti, per chi è sottopagato. La politica non può essere solo uso della retorica ma deve affrontare i problemi delle persone, di tutte le classi sociali…». Sugli striscioni apparsi in città contro la manifestazione, non firmati, tra l’altro, Ciappi ha detto: «Quando ci si mette in mostra ci si mette la faccia per risolvere i problemi. C’e’ sempre qualcuno a cui questo non va bene…». La manifestazione, si è conclusa, come già accaduto in altre città del Belpaese con la canzone popolare di ‘Bella ciao’ e il flashmob.

Sardine Siena

leggi anche l’articolo —> Mattia Santori: chi e cosa c’è dietro il movimento delle sardine

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Costanza caracciolo

Costanza Caracciolo incinta, la conferma a “Verissimo”: «Ecco perché non l’ho detto prima…»

Milano incidente

Milano incidente, scontro tra filobus e camion dei rifiuti: 12 feriti, una donna è in coma