in ,

Savage Beauty: la mostra-evento per Alexander McQueen

E’ stata inaugurata il 14 marzo scorso al Victoria & Albert Museum di Londra ”Savage Beauty”, la tanto attesa mostra-evento, che durerà fino al prossimo 2 agosto 2015, dedicata al geniale, compianto stilista londinese Alexander McQueen. Ricordiamo che la sua tragica scomparsa avvenne nel febbraio del 2010, notizia che raggelò l’intero universo della moda. Un vuoto il suo, destinato a rimanere incolmabile, nonostante gli sforzi creativi orchestrati dalla sua fedele assistente Sarah Burton. L’unica in grado di raccogliere con amore e devozione il suo inestimabile lascito.

Perché Alexander McQueen era un artista autentico. Di quelli che oggi si faticano a trovare. Nella nostra epoca, infatti, l’opera d’arte tende a scomparire a beneficio della spettacolarizzazione fine se stessa, immediata ed effimera. McQueen non portava in passerella solo delle collezioni, degli artifici sartoriali. Ogni creazione era la chiave per il suo intimo, lo stesso che esplodeva di onestà, tingendosi spesso di tinte fosche ed ombrose. Era infinatemente drammatico, è vero. Plasmava emozioni e tormenti, proprio quelli che per un certo periodo credette di riuscire a dominare, fino all’epilogo.

Il critico d’arte Paolo Levi dice, che ogni tempo ha l’arte che si merita, ebbene, l’arte di McQueen dimostra di essere uno straordinario, quanto terrificante specchio della società contemporanea. La mostra Savage Beauty non è solo un tributo, ma un coronamento d’eccezione al progetto di una vita, purtroppo rimasto incompiuto. Savage Beauty è dedicata a tutti, non solo agli addetti ai lavori della moda. Sono duecento i capi e gli oggetti in esposizione, un tesoro che non può essere dimenticato.

Seguici sul nostro canale Telegram

Giallo a Pordenone ultime news

Giallo di Pordenone ultime news, spunta la pista della vendetta: Trifone sedò rissa tra albanesi

Quelli che il calcio

Ferrero a Quelli che il calcio: dalla gaffe su Idris alla dedica canora a Mihajlovic