in ,

Sbarchi clandestini, blitz della Polizia: arrestati trafficanti somali, avevano contatti con Isis

L’operazione è stata ribattezzata Hawala.net e le indagini, dirette dalla Dda della Procura di Bari, sono state condotte dai poliziotti della Squadra mobile di Bari, con il coordinamento del Servizio centrale operativo della Polizia di Stato e della Digos di Bari. Nella giornata di oggi, mercoledì 10 maggio 2017, le forze dell’ordine di Bari, Salerno e Catania hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare a carico di cittadini somali ritenuti responsabili dei seguenti reati.

—> Così l’Italia ha lasciato morire 60 bambini

Gli arrestati, trafficanti somali, sono accusati di associazione per delinquere finalizzata alla permanenza illegale di clandestini nel territorio dello Stato ed al successivo ingresso in Paesi esteri, favoreggiamento dell’immigrazione clandestina a scopo di lucro, uso di documentazione falsa, corruzione di incaricato di pubblico servizio e falso ideologico in atto pubblico. Gli inquirenti, con l’operazione Hawala.net, hanno accertato come l’associazione fosse solita utilizzare i canali money trasfer illegali, secondo il sistema dell’ hawala informatica.

—> Tutto sul mondo delle news con UrbanPost

Nel corso dell’inchiesta portata avanti dalla Procura di Bari sono emerse relazioni sul web, grazie a Facebook e altri social network, di alcuni componenti dell’ organizzazione criminale di posizioni filo jihadiste riconducibili al gruppo terroristico somalo “Al Shabaab.” Le indagini hanno documentato anche contatti telefonici diretti tra uno dei membri dell’organizzazione con un cittadino somalo, già sottoposto a fermo in Italia nel luglio 2016 per aver favorito l’ingresso sul territorio nazionale, via Malta, di due foreign fighters militanti dell’Isis. 

Thegiornalisti Non caderci mai più

Thegiornalisti scaletta concerti 2017: la setlist del PalaLottomatica di Roma

Diretta Besiktas-Monaco

Champions League Finale biglietti: prevendita, prezzo tagliandi, info acquisto