in ,

Sbarco Migranti Catania oggi: giovanissimo ucciso da uno scafista per un “cappellino”

Nuovo sbarco di migranti a Catania oggi, sabato 6 maggio 2017. Nella mattinata odierna è attraccata al porto di Catania la nave “Phoenix”, della Ong Moas con 394 migranti a bordo: tra questi anche una vittima. Gli inquirenti indagano sull’omicidio del giovane il cui corpo è stato recuperato dall’imbarcazione della Ong.

Il caso ONG e la denuncia di Beppe Grillo

Il migrante ucciso è un cittadino della Sierra Leone, maggiorenne di età compresa tra i 21 e 22 anni, parlava l’inglese l’uomo ucciso su una carretta del mare in Libia da scafisti senza scrupoli. Quel che per il momento appare certo è che il giovane è stato freddato con un colpo di arma da fuoco e questo lo ha stabilito il medico legale nominato dalla Procura di Catania il quale non è riuscito a capire, al termine di un primo esame esterno, se si sia trattato di una pistola o di un fucile.

Milano, blitz alla stazione centrale

Il motivo scatenante del tragico gesto sulla nave Phoenix? Secondo alcuni testimoni, tra questi anche il fratello dell’immigrato giunto nel porto etneo senza vita, hanno riferito di un diverbio tra la vittima e uno scafista che pretendeva il suo cappellino da baseball e che lui si era rifiutato di consegnarli. Non si escludono, però, una reazione spropositata per una incomprensione legata alla lingua. Il giovane della Sierra Leone parlava l’inglese mentre lo scafista l’arabo

cipro aereo egiziano dirottato ultime notizie

Egitto aereo precipitato: nessuna traccia di esplosivo, rogo causato da tablet?

Pensioni 2'17 pensione a 67 anni, sindacati e politica contro l'aumento dell'età pensionabile

“Tracce di Cocaina nel bagno di Montecitorio”: la denuncia del giornalista