in ,

Scandalo Fifa: ecco chi sono gli arrestati, Blatter non figura tra gli indagati

Ieri mattina il mondo del calcio ha avuto un brutto risveglio, l’Fbi ha dato il via all’indagine contro la Fifa. Sette gli arresti, l’accusa è uguale per tutti: corruzione. Si parla di cifre da capogiro: 150 milioni di dollari, nella conferenza stampa di ieri il ministro della Giustizia Usa Loretta Lynch e il capo dell’Fbi James Comey hanno illustrato un sistema di corruzione pervasiva e continuata che dura almeno da 24 anni. La novità più grande è che tra gli indagati non figura il nome di Joseph Blatter padre padrone della Fifa da ormai un ventennio e che domani rischia di veder confermato il suo mandato per la quinta volta. Al centro dell’inchiesta contro la Fifa l’assegnazione dei mondiali in Russia e Qatar, sui quali si aveva da tempo qualche sospetto di corruzione. Gli inquirenti parlano di un periodo successivo all’assegnazione di Italia ’90, anche se non si hanno prove a sufficienza.

Sono sette gli alti dirigenti Fifa arrestati nel lussuoso hotel di Zurigo Baur Au Lac. In totale sono 14 gli indagati, 11 gli epurati dalla Fifa che, per mezzo del suo presidente Blatter si dichiara parte lesa. Ecco i nomi degli arrestati che rischiano tutti pene intorno ai 20 anni: Eugenio Figueredo, vicepresidente Fifa ed ex numero uno Conmebol; Rafael Esquivel, presidente Federcalcio venezuelana; Josè Maria Marin, Membro esecutivo della Conmebol; Eduardo Li, presidente Federcalcio Costa Rica e funzionario Fifa; Jeffrey Webb, vicepresidente Fifa e numero uno Concacaf; Julio Rocha, responsabile sviluppo Fifa; Costas Takkas, ufficio di presidenza Concacaf, ex segretario generale della Federcalcio delle Cayman. Per tutti è già stata fatta richiesta di estradizione.

Ma il vero messaggio lanciato da Lynch e Comey e che la maxi inchiesta contro la Fifa è soltanto all’inizio. E mentre viene lodato il lavoro delle autorità svizzere e delle altre polizie. Ma intanto si levano i primi pareri discordanti sul lavoro dell’Fbi, a parlare è il Ministro degli Esteri russo che teme la perdita della manifestazione prevista per il 2018: “Un altro caso di applicazione illegale delle leggi americane al di fuori dei confini Usa“, ma gli americani hanno incriminato personaggi che hanno violato leggi federali negli Usa o violazione di interessi statunitensi.

iPhone 6

iPhone 7 e iPhone 6 news: iOS 8 e il bug che causa il crash di iMessaggi

Map2app app creazione

Map2app, software per la creazione di app