in ,

Scandalo Volkswagen ultime news: sotto inchiesta Bmw, nel mirino 30mila Mini

L’ex ad di Volkswagen, Martin Winterkorn, indagato per frode dalla magistratura tedesca, e la Casa automobilistica che a scopo precauzionale intanto blocca la vendita in Italia dei modelli Euro 5 sotto accusa, quelli col motore diesel EA 189. In attesa, dunque, che sia fatta chiarezza sul software utilizzato nei motori diesel per truccare le emissioni di gas inquinanti, installato su ben 2.500-3.000 veicoli Volkswagen, Audi, Seat, Skoda, l’azienda tedesca resta nella bufera.

Il portavoce di Volkswagen, Juergen de Graeve, ha confermato a Bloomberg l’indiscrezione diffusa ieri dalla stampa di tutto il mondo, che parlava di oltre 2,1 milioni di Audi interessate dallo scandalo, anch’esse dotate del succitato software-truffa. L’azienda assicura tuttavia che il problema non riguarderebbe i nuovi modelli Euro 6 attualmente pubblicizzati in tv e via web.

Ed è di ieri sera la notizia che negli Usa sarebbe sotto inchiesta anche il marchio Bmw: la National Highway Traffic Safety Administration (autorità per la sicurezza stradale) sta indagando su Mini per via dei ritardi manifestati nel risolvere i problemi riscontrati nelle auto che non hanno superato i crash test. Nel mitino delle autorità americane ci sarebbero 30.000 Mini Cooper e Cooper S.

 

Logo Mini Cooper – Image credit: Shutterstock

pomeriggio 5 anticipazioni

Pomeriggio 5 anticipazioni puntata 29 settembre: Barbara d’Urso torna al Grande Fratello?

avanti un altro

Avanti un altro, la risata sguaiata di una concorrente diventa virale sul web (Video)