in

Scarlett Johansson dice addio a Oxfam: scelta l’azienda israeliana

Prima ancora che venisse tagliata fuori, Scarlett Johansson ha deciso di mettere fine al suo ruolo di ambasciatrice con Oxfam. Da ben otto anni sostenitrice dell’ Oxfam, una delle maggiori organizzazioni umanitarie al mondo, la Johansson ha preso la decisione di abbandonare l’incarico per la recente polemica intorno alla pubblicità dell’azienda israeliana SodaStream, della quale è testimonial.

sodastream

Il portavoce della Johansson ha reso noto che alla base della rottura tra Scarlett e la Oxfam vi sarebbero delle “divergenze d’opinioni fondamentali”. La Oxfam, che aderisce al movimento “Boicottaggio, Disinvestimento e Sanzioni”, è infatti contraria ad ogni forma di commercio che derivi dalle colonie israeliane, in quanto tali insediamenti calpesterebbero i diritti dei palestinesi e sarebbero illegali. Non a caso, la Sodastream è un’azienda israeliana di bevande gassate che ha uno stabilimento a Maleeh Adumim, colonia ebraica in Cisgiordania, territorio da sempre reclamato dalla Palestina.

Travolta da un’ondata di polemiche, Scarlett Johansson ha abbandonato il ruolo di ambasciatrice globale dell’Oxfam, continuando a rivestire quello di testimonial per la Sodastream. L’attrice ha, infatti, dichiarato di essere una “sostenitrice della cooperazione economica e sociale tra un Israele democratico e la Palestina”, così rispondendo alle critiche degli attivisti pro-Palestina. Nei giorni scorsi, lo spot con protagonista la Johansson è stato addirittura bandito al Super Bowl, in quanto in esso verrebbe slealmente citata la concorrenza di Pepsi e Coca Cola. Alla luce delle ultime notizie, questa non appare che una scusa dietro alla quale si celano meccanismi di potere più grandi…

Written by Rosaria Cucinella

Nata nella ridente Sicilia, 21 anni e tanta passione per la scrittura ed il giornalismo online. Amo la cucina, la primavera, i red carpet della gente famosa e i film d'azione. Mi piace la moda ma paradossalmente non amo seguirla: la lunaticità comanda anche il mio stile...

anticipazioni porta a porta

Amanda Knox condannata non tornerà in Italia grazie alle norme americane

Pisa, allarme esondazione Arno: ultime notizie, aggiornamenti