in

Scarlett Johansson felice al fianco del suo Romain

La proverbiale riservatezza della 29enne attrice Scarlett Johansson ha lasciato spazio ad una confessione a cuore aperto nel numero di maggio di Vanity Fair. Serena e radiosa la diva di “Her”, “Captain America – The Winter Soldier” e “Lucy” solo per citare gli ultimi, racconta per la prima volta della sua nuova vita. Afferma che è molto più facile frequentare uno come Romain Dauriac piuttosto che un collega attore. E che questo va molto al di là perché fanno cose differenti: lui lavora nel mondo dell’arte e Scarlett dice che è bello poter gioire e condividere le loro esperienze lavorative in ambiti così diversi e inoltre i loro impegni sono conciliabili l’un con l’altra.  Gli attori, si sa, sono personalità complesse e la stessa Scarlett ammette che generalmente sono “ossessionati” dai sentimenti e anche Romain, essendo francese, sarà a suo modo ossessionato dai sentimenti. Scarlett Johansson2

Nel corso della sua intervista con la rivista la Johansson ha accennato alla polemica legata allo spot della SodaStream. Racconta che alcuni l’hanno definita la nuova faccia dell’apartheid e lei stessa dice che l’Anti-Semitismo è ancora molto forte. La sventurata pubblicità doveva essere trasmessa nel Super Bowl dello scorso febbraio, ma il paragone che l’attrice fa della marca israeliana con le principali aziende concorrenti (Coca-Cola e Pepsi) e il suo essere nella vita ambasciatrice Oxfam, (una ONG che considera illegali gli insediamenti israeliani in Cisgiordania) hanno causato un sacco di problemi. Tanto che Scarlett ha lasciato, a malincuore, il suo ruolo di ambasciatrice Oxfam.

 

Un elevato consumo di olio di pesce giova alla salute cardiovascolare

Le foglie di birra contro le malattie dentali