in ,

Scegliere il Salento per il proprio investimento immobiliare

Dopo l’oro, il bene rifugio per eccellenza per quanto minimamente svalutato negli anni scorsi (ma tutt’ora in ripresa), rimane il “mattone”.
Un appartamento in pieno centro storico è da considerarsi alla pari di un assegno circolare, meno se ubicato in periferia, mentre un po’ a rischio rimangono le case costruite in quartieri che nel tempo sono andati incontro ad un progressivo degrado.
Molto stabili nella quotazione, redditizi e spesso rivalutati rimangono gli edifici eretti nelle vicinanze del mare o in montagna, le case vacanza.

Tra le tante località balneari che la Penisola Italiana offre, la zona che negli ultimi anni ha vissuto un’importante riqualificazione territoriale e un’attenta quanto sostenibile attività edilizia è il Salento.
Qui di recente sono sorti complessi immobiliari come resort, villaggi, ville e semplici appartamenti, nel pieno rispetto del regolamento urbanistico, nei pressi delle spiagge più belle, ma senza “violentare” la natura del paesaggio, preservandone l’originale assetto.

L’attività immobiliare nel Salento

Di recente sulle più belle location del Salento sono sorte costruzioni adibite al soggiorno vacanziero, dotate dei più confortevoli accessori come:

– aria condizionata;

– piscine in muratura e semi-naturali;

– campi da tennis, da golf e calcetto;

– taxi, navette e NCC;

– SPA e palestre;

– bar, ristoranti, pub, discoteche;

– parco giochi bimbi;

– servizi di guardiania, pulizie e amministrativi.

Investire in un immobile nel Salento al momento è semplice, più economico rispetto ad altre località altrettanto rinomate, ma forse meno belle e strumento di introiti derivanti dalla locazione turistica.
Grazie all’assegnazione di diverse Bandiere Blu ottenute da numerose località salentine, anche per vari anni consecutivi e la pubblicità all’estero prodotta da prestigiose riviste, questa zona della Puglia sta ottenendo parecchi consensi tra le fila dei vacanzieri europei e americani.
Il flusso turistico è continuo durante l’arco dell’intero anno ovviamente influenzato dalle stagionalità, ma è veramente difficile che durante l’annualità possano rimanere dei periodi invenduti.

Perché investire nel Salento

Cercare una Casa Vacanza in Vendita nel Salento potrebbe essere la soluzione migliore.
Le locazioni turistiche sono destinate a crescere. Un’ottima soluzione potrebbe essere quella di cercare un immobile che sia sul mare, ma poco distante dai maggiori centri di interesse, come ad esempio Lecce e la Spiaggia di San Cataldo.
Le quotazioni degli immobili nel Salento sono ancora convenienti ma il trend è in ascesa e si prevede una rivalutazione anche sostanziosa a breve termine, che si traduce in maggiori ricavi dagli affitti e lievitazione della quota di investimento immobiliare (fino al 4% annuo).

Il flusso turistico innescato dalle politiche pubblicitarie e di marketing degli scorsi anni a meno di eventi catastrofici e imponderabili è destinato a crescere e anche in misura notevole. Il successo in termini di affluenza delle ultime stagioni non è un fenomeno transitorio, ma un incremento strumentale destinato a consolidarsi e ad incrementarsi.
In ogni epoca della storia il Salento è stata sempre una meta ambita dalla quota più nobile di ogni civiltà, come testimoniano le numerose rovine greche, romane e le più “recenti” costruzioni barocche che si possano ammirare sul territorio.

aurora mazzucchelli chef intervista urbanpost

Intervista allo chef Aurora Mazzucchelli del Ristorante Marconi di Sasso Marconi

Autostrade in tempo reale: traffico, incidenti, chiusure oggi lunedì 17 dicembre