in

Scioperi prossimi giorni: treni, aerei, scuola, quello che c’è da sapere

I giorni che verranno saranno caratterizzati da una serie di scioperi a livello nazionale che interesseranno tutto il nostro Paese. A fermarsi saranno diverse categorie di lavoratori, ognuno in una giornata stabilita e con motivazioni differenti. Si parte da domani, 14 marzo, quando gli addetti agli impianti di Trenitalia del Veneto interromperanno il loro lavoro dalle ore 21 di giovedì alla stessa ora del giorno successivo. Seguirà a ruota, lo sciopero di venerdì 15 marzo: in questo caso sarà tutto il personale della scuola ad incrociare le braccia, interrompendo le quotidiane attività scolastiche. Docenti, Dirigenti e Personale Ata, sia di ruolo che precari, di tutta Italia si asterranno dal lavoro. Ma non solo, si tratterà, infatti, di uno sciopero globale che interesserà anche l’estero e, vedrà gli studenti di tutto il mondo in marcia per chiedere ai governi azioni concrete contro il riscaldamento climatico.

Sciopero treni e mezzi, le regioni interessate

Lunedì 18 marzo sarà la volta dei trasporti pubblici. Lo stop riguarderà il personale della società AMT di Catania che si sottrarrà dall’erogazione del servizio per un lasso di tempo di 8 ore, dalle 10 alle 18. Più breve sarà, invece, lo sciopero di venerdì 22 marzo, quando a fermarsi sarà il personale ferrovie FER di Bologna e Ferrara, dalle 9 alle 13. Il personale Trenitalia di Valle d’Aosta e Piemonte incrocerò le braccia per ben 23 ore di domenica 24 marzo, quando dalle ore 3 del 24 alle 2 del giorno successivo saranno interrotte le prestazioni dei lavoratori.

Sciopero aereo, lunedì 25 marzo: stop nazionale

La vera giornata nera per i trasporti sarà, però, lunedì 25 marzo: il settore interessato dalle proteste è il trasporto aereo e lo sciopero sarà di rilevanza nazionale.  A proclamare la manifestazione diversi sindacati, quali Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Ugl Trasporto Aereo, con una motivazione piuttosto forte secondo cui “la situazione del settore, strategico per il paese, è estremamente grave”. Ad eccezione dei controllori di volo, saranno coinvolti nella protesta di quattro ore tutti gli addetti del settore: piloti, assistenti di volo, tecnici della manutenzione e personale di terra delle compagnie aeree nonché gli addetti all’handling, al catering e delle gestioni aeroportuali.

Leggi anche —> Incidenti metro Milano, parla un macchinista: evitate decine di frenate brusche

Luigi Di Maio, parla la sua nuova fidanzata Virginia Saba: «Mi sono innamorata del suo coraggio!»

Simona Izzo parla per la prima volta della sua malattia: «Non è facile starmi accanto!»