in

Sciopero Alitalia domani 21 maggio, orari e info utili

Si annuncia una giornata turbolenta per i viaggiatori quella di domani martedì 21 maggio 2019. Lo sciopero nazionale di 24 ore annunciato dal settore aereo potrebbe mettere a rischio tutti i voli facenti capo a Alitalia. Lo stop, proclamato unitariamente da Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Ugl Trasporto Aereo, coinvolgerà piloti e assistenti di volo di Alitalia, Blue Air e Blu Panorama, ma anche tecnici della manutenzione e personale di terra delle compagnie, addetti all’handling, al catering e delle gestioni aeroportuali. Un altro sciopero, inizialmente previsto per domani, riguardante la sola Alitalia – proclamato dalle sigle di piloti e assistenti riunite nell’Fnta e nella Confael Trasporti Assovolo – è stato invece spostato al 24 giugno.

Sciopero aereo Alitalia, domani martedì 21 maggio 2019

Lo sciopero aereo di domani, martedì 21 maggio 2019, è stato proclamato da parte di tutto il settore per denunciare la grave situazione occupazionale ma anche per le incertezze sul futuro di Alitalia, da due anni in amministrazione straordinaria. La compagnia ha comunque attivato un piano straordinario per limitare i disagi ai passeggeri. Circa la metà dei voli, sia nazionali che internazionali, sono stati cancellati ma è previsto l’impiego di aerei più capienti sulle rotte domestiche e internazionali, per riprenotare i viaggiatori. Secondo le stime, si riuscirà a far viaggiare nella stessa giornata di domani il 60% dei passeggeri.

Sciopero Alitalia domani, i motivi della protesta

Alla base dello sciopero Alitalia, come già accennato, c’è anche la situazione della compagnia aerea, da due anni in amministrazione straordinaria, con Fs che da sei mesi lavora ad una soluzione di mercato che non riesce tuttavia a decollare. In attesa che Fs, Delta e Tesoro, trovino una soluzione per salvare la compagnia, l’unica opzione alternativa sarebbe Atlantia. La famiglia Benetton ha però fatto sapere che non ci sono proposte sul tavolo, approfittando per mandare un messaggio al Governo: “Ci dica se siamo ‘razza padrona o imprenditori affidabili’”. Intanto, si avvicina la scadenza per le offerte del 15 giugno, ma prima bisognerà aspettare le elezioni del 26 maggio 2019 per capire cosa succederà al Governo.

Leggi anche —> Incidente A1 Modena, chi erano le due vittime: il video

Chiara Ferragni affitta Gardaland per il suo compleanno: quanto è costato?

Nanni Balestrini è morto, addio al poeta e scrittore, anima della Neoavanguardia