in ,

Sciopero Atm 6 ottobre Milano: bus, tram e metro fermi, fasce orarie garantite e info utili

Venerdì nero a Milano: è stato indetto per domani, 6 ottobre 2017, uno sciopero Atm, ovvero l’azienda che gestisce il trasporto pubblico. Rischio congestione per il traffico del capoluogo meneghino poiché bus, tram e metro non saranno garantiti per tutto l’arco della giornata.

>>> TUTTE LE NEWS CON URBANPOST <<<

Sciopero Atm 6 ottobre Milano: fasce orarie garantite

Lo sciopero Atm di venerdì 6 ottobre a Milano durerà per l’intero arco della giornata. Le uniche fasce orarie garantite sono le seguenti:

  • Mattino: da inizio servizio alle ore 8:45
  • Pomeriggio: dalle ore 15 alle ore 18;

Il resto della giornata, invece, sarà in balia degli eventi e delle decisioni da parte dei lavoratori Atm che potrebbero decidere di scioperare. La durata del disservizio è prevista fino al termine delle corse. Per intenderci, per la metro fino a 00:45 mentre per i bus anche le cosiddette linee notturne potrebbero non essere garantite.

E ancora, ecco altri dati sulle fasce orarie garantite in occasione dello Sciopero Atm 6 ottobre a Milano:

  • Agenti di Stazione, serv. Poma e dalle 18,00 a termine del servizio
  • Alle ore 8,45 e alle 15,00 si rientra in deposito dai capolinea o dai centrolinea, avvisando i passeggeri dell’eventuale limitazione della corsa
  • NET – Urbano Monza: Personale Viaggiante < dalle 9,00 alle 11,50 e dalle 14,50 al termine del servizio
  • NET – Extraurbano Trezzo: Personale Viaggiante < dalle 8,45 alle 15,00 e dalle 18,00 al termine del servizio
  • Funicolare di Como Personale Viaggiante < dalle 8.30 alle 16.30 e dalle 19.30 al termine del servizio;

>>> Il comunicato ufficiale di CUB Trasporti <<<

Sciopero Generale 6 luglio 2017 Milano e Roma

Sciopero Atm Milano 6 ottobre: i motivi dell’iniziativa

Lo sciopero è stato organizzato dalla confederazione sindacale CUB Trasporti (Confederazione Unitaria di Base Trasporti) per protestare contro la gara d’appalto internazionale per i servizi di trasporto pubblico che il comune di Milano potrebbe organizzare l’anno prossimo; non si sa ancora se lo farà o se ATM, che è la principale azienda dei trasporti della città, potrà continuare a occuparsi del servizio senza dover concorrere con altre aziende.

Ecco nel dettaglio le motivazioni presentate nel comunicato stampa da CUB Trasporti:

  • contro liberalizzazione, privatizzazione e finanziarizzazione del TPL milanese e dell’hinterland;
  • contro le gare d’appalto dei servizi attualmente gestiti dal Gruppo ATM e per la “reinternalizzazione” dei servizi ceduti in appalto e/o sub-appalto anche complementari al trasporto;
  • contro la quotazione in borsa e la conseguente vendita delle azioni del Gruppo ATM;
  • per l’affidamento diretto in house senza gara dei servizi gestiti dal Gruppo ATM;
  • per l’affidamento diretto al Gruppo ATM dei servizi di TPL della Città Metropolitana;

Sciopero Trasporti Milano: prossimi disservizi venerdì 27 ottobre

Quello di domani, venerdì 6 ottobre, non sarà l’unico sciopero dei Trasporti a Milano di questo mese. Per il 27 ottobre – esattamente tre settimane dopo – infatti, è già stato indetto uno sciopero generale dei trasporti, che riguarderà treni e mezzi del Tpl. A proclamare l’agitazione sono state le sigle sindacali Cub, Sgb, Si-Cobas, Usi-Ait, Slai-Cobas che bloccheranno i lavoratori per ventiquattro ore.

 

Ora solare 2017: quando cambia? Dormiremo di più o di meno? Le info utili (FOTO)

Anastacia concerti Italia 2018, Evolution Tour nel Bel Paese: date, info prevendita Ticketone e prezzo biglietti (FOTO)