in ,

Sciopero treni venerdì 25 luglio: si fermano i regionali

Ancora disagi per chi ha deciso, nell’ ultimo fine settimana di luglio, di spostarsi in treno. Lo sciopero di venerdì 25 luglio colpirà soprattutto i regionali ed i disagi si ripercuoteranno su pendolari e vacanzieri. In Emilia Romagna, con l’agitazione dei sindacati: Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uil, Ugl, Fast e Orsa, il personale di bordo incrocerà le braccia per ben 24 ore ovvero dalle 21 di venerdì 25 luglio alle 21 si sabato 26 luglio per protestare, come già fatto  lo scorso 11 maggio, per l’organizzazione dei turni, ma soprattutto per accordi sindacali firmati che sono rimasti solo sulla carta e non sono stati messi in atto, rivendicando, oltretutto una grossa mancanza di personale.

uomo ucciso sotto treno

In Campania, invece, lo sciopero, indetto per protestare contro la decisione della Giunta Regionale sulle gare dei servizi minimi di trasporto che si effettueranno, a quanto pare, con modalità fortemente penalizzanti, avrà durata di sole 4 ore nella giornata di venerdì 25 luglio, ma riguarderà anche bus, metro e funicolare.

In Lombardia, infine, dalle 9.00 alle 17.00, sempre di venerdì 25 luglio, sciopererà, come indetto dalla sigla sindacale Or.S.A., che potrebbe interessare anche Trenord, il personale dei treni regionali e suburbani, compreso il servizio Malpensa Express. I pendolari che volessero tenere sotto controllo la situazione potranno, così come riportato nella nota della stessa Trenord, consultare come sempre: “tutti i canali di comunicazione di Trenord: nelle stazioni tramite i monitor, i teleindicatori e gli annunci sonori, oltre che via Twitter, seguendo gli account delle diverse direttrici e sul sito internet e anche in versione mobile”.

Puglia: cannabis terapeutica approvata

Puglia: sì alla cannabis terapeutica, legge approvata

snoop dogg casa bianca

Snoop Dogg dà scandalo: uno spinello nei bagni della Casa Bianca