in ,

Scissione Movimento Cinque Stelle: altri 10 dissidenti abbandonano Grillo

Movimento Cinque Stelle, è nuova scissione: altri 10 parlamentari hanno abbandonato stamattina il partito di Beppe Grillo. Al centro dell’addio sembrerebbero esserci proprio le elezioni del Presidente della Repubblica: “Vogliamo contribuire– dicono i dissidenti- senza inciuci e senza arroccamenti. Basta tattiche, strategie, calcoli e false ideologie”.

Prima delle sigle, dei programmi, vengono i cittadini e le loro vite”: è quanto ha affermato in una conferenza stampa ah hoc la deputata Mara Mucci, che ha aggiunto: “Il principio ispiratore della nostra azione è quello della democrazia partecipata. Basta quindi essere dei meri esecutori”. I nove parlamentari ed il senatore che li ha seguiti nello “strappo” sono alcuni dissidenti storici del Movimento: Tancredi Turco, Walter Rizzetto, Aris Prodani, Samuele Segoni, Mara Mussi, Eleonora Bechis, Marco Baldassarre, Sebastiano Barbanti, Gessica Rostellato e Francesco Molinari.

Si sarebbero incontrati ieri sera in un’abitazione privata ed avrebbero deciso il discorso durissimo dell’addio: secondo la Mucci il Movimento sarebbe diventato una forza di opposizionedistruttiva, becera, casinista”. I fuoriusciti, inoltre, attaccano sulla trasparenza: “E’ insopportabile la sua assenza nelle decisioni, come per esempio l’alleanza con l’Ukip di Nigel Farage”. Tutti d’accordo nel sostenere l’impossibilità di portare avanti il progetto che si erano prefissati e per il quale erano stati eletti. “I vertici del movimento dovrebbero dimettersi– è l’affondo finale- e non noi, perché le idee non hanno padroni”.

Domenica Live Barbara D'Urso el la lite con i paparazzi

Pomeriggio 5, anticipazioni puntata 27 gennaio: Olocausto o Isola dei Famosi 10?

Renzi Berlusconi alcuni nomi su cui potrebbero trovare l'accordo per l'elezione del Presidente della Repubblica

Toto Quirinale 2015: possibili nomi per l’accordo tra Matteo Renzi e Silvio Berlusconi