in

Sclerosi multipla: Sardegna più alta incidenza anche tra i ragazzi

Una ricerca condotta da un team dell’Università di Sassari ha dimostrato come la sclerosi multipla in Sardegna abbia un’incidenza superiore alla media anche in età pediatrica. E’ l’articolo “Epidemiologia della sclerosi multipla nella popolazione pediatrica del Nord Sardegna” pubblicato sulla rivista scientifica “European Journal of Pediatrics” che dà la notizia di questa maggiore incidenza nell’Isola anche nella popolazione tra 0 e 18 anni.

Il gruppo di ricerca del prof. Stefano Sotgiu, responsabile della clinica di Neuropsichiatria infantile dell’Azienda Ospedaliera di Sassari, è arrivato a questi risultati esaminando le cartelle cliniche, ambulatoriali e risonanze magnetiche dei numerosi centri neurologici, riabilitativi, neuropsichiatrici e ospedalieri presenti nelle province di Olbia-Tempio e Sassari. Nell’Isola l’incidenza della patologia sarebbe superiore di 2-3 volte rispetto al resto del mondo, annualmente complessivamente, tra i casi di Sclerosi multipla e di Cis, Clinically isolated syndrome, i nuovi casi sono pari a 3,5 ogni 100mila ragazzi e ragazze nelle due province.

L’incidenza totale per ogni 100.000 ragazzi è pari a 3,3 nuovi casi ogni anno. Il prof Sotgiu spiega come la sclerosi multipla in Sardegna sia la più importante causa di disabilità nei giovani, dopo i traumatismi della strada. Una malattia cronica infiammatoria autoimmune del sistema nervoso centrale che è presente nell’Isola più che in altre parti del mondo, la secolare lotta genetica dei sardi contro la malaria potrebbe essere una spiegazione, un’ipotesi che dev’essere studiata e verificata come afferma il responsabile della ricerca.

Photo credit: scam_photo/shutterstock

Ultime notizie calciomercato Napoli: si cerca un altro centrale, ecco la lista

Game of Thrones 6 stagione

Game of Thrones anticipazioni: confermata la settima e l’ottava stagione