in

Scomparsa a Legnago news: Natasha è stata uccisa o è fuggita? Inquietante rivelazione sul compagno

Donna scomparsa a Porto di Legnago (Verona) ultime news: è ancora un mistero la sparizione della madre 29enne, Natasha Chokobok, di cui non si hanno più notizie dallo scorso 9 aprile. La donna, di origine ucraine, non è più rientrata a casa dopo essere uscita per gettare la spazzatura. La famiglia non sa cosa pensare ed è sempre più preoccupata. Al momento nessuna pista investigativa può dirsi esclusa e si indaga quindi a tutto campo.

I sospetti della famiglia sul compagno di Natasha

A dare l’allarme dopo averla cercata invano, il marito: “Sono molto preoccupato, l’ho cercata lungo gli argini”. Si tratta di un allontanamento volontario o qualcuno ha fatto del male a questa giovane madre? “Natasha non si sarebbe mai allontanata da casa senza la sua bambina” – racconta la madre Elena – “e sicuramente ci avrebbe avvisate se avesse deciso di scappare. Siamo molto preoccupate e ogni ora che passa lo siamo di più”. Tutta la famiglia è in apprensione e teme il peggio. Gli organi di stampa si stanno occupando della vicenda, anche la trasmissione “Chi l’ha visto?”. La cugina e la madre di Natasha sono certe che la 29enne non si sia allontanata volontariamente. Elena, madre della scomparsa, al quotidiano L’Arena ha detto: “Non è scomparsa di sua volontà. Non avrebbe mai abbandonato la sua bambina, nemmeno per fuggire da quella vita difficile che il suo compagno la costringeva a fare, privandola perfino della libertà di telefonare a noi familiari o di comprarsi una maglietta da cinque euro. Tanto che se qualcosa non andava come diceva lui, per mia figlia erano solo botte”. Le accuse al 35enne Alin Rus sono decisamente pesanti. Lui, dal canto suo, le ha respinte con forza ed ha rigettato le accuse mossegli, ovvero di non avere cercato prontamente Natasha: “Nei giorni scorsi ho percorso tutto l’argine avanti e indietro fino a Badia Polesine. Sono stanco, e poi devo anche occuparmi della bambina. Anche lei ha bisogno di me”.

Natasha Chokobok scomparsa a Legnago: l’appello di Chi l’ha visto?

Sarebbe stato il compagno di Natasha, dopo aver cercata per tutta la giornata seguente la sua scomparsa, a rivolgersi alle forze dell’ordine per chiedere aiuto. Da allora si sono attivate le ricerche nella zona ma ad oggi della giovane madre sembra non esserci traccia. Natasha, si apprende, avrebbe lasciato a casa documenti e cellulare. Questo l’appello di Chi l’ha visto?: “Natasha Chokobok, 29 anni, colf, vive a Legnago (Verona) con il suo compagno e la loro bambina. Martedì 9 aprile intorno alle 22 è uscita da casa per gettare l’immondizia. Sarebbe dovuta rientrare poco dopo ma così non è stato. Non ha portato nulla con sè. Ha lasciato a casa anche i documenti ed il suo cellulare”.

Leggi anche: Scomparsa a Legnago madre 29enne: è uscita di casa per gettare la spazzatura e non ha più fatto ritorno

 

Trading online: un settore in crescita (ma attenzione ai rischi)

Legalizzazione Cannabis light: come funziona il mercato della canapa