in ,

Scomparsa Angela Celentano, novità pista messicana: al via nuove ricerche?

Ci sono importanti novità sul caso Angela Celentano, la bambina di Vico Equense scomparsa all’età di 3 anni durante una gita sul monte Faito, il 10 agosto 1996. Da 5 anni, infatti, la Procura di Torre Annunziata indaga sulla ‘pista messicana’ che conduce a Celeste Ruiz, una ragazza che inviò diverse mail alla famiglia di Angela Celentano asserendo di essere la loro figlia e chiedendo di non volere essere più cercata. Le ricerche degli inquirenti italiani si spostarono allora nello stato centro-americano, tra Cancun e Acapulco, senza tuttavia portare ad una svolta.

Le indagini in questi anni si sono rivelate molto difficili, soprattutto per via del rapporto non sufficiente collaborativo da parte delle forze dell’ordine messicane. In questo senso qualcosa tuttavia sembrerebbe essere cambiato. Finalmente i pm italiani hanno infatti ottenuto un riscontro da parte delle autorità messicane in merito ad una nuova rogatoria inoltrata la scorsa primavera per ottenere il via libera a nuove indagini nel Paese centroamericano.

Durante un vertice avvenuto di recente con il ministro della Giustizia, Andrea Orlando, e il procuratore antimafia, Franco Roberti, la procuradora general del Messico, Arely Gomez Gonzales, ha assicurato “totale disponibilità” e un “nuovo e diverso impegno” delle forze dell’ordine messicane in merito alla vicenda Ruiz-Celentano.

Consigli fantacalcio 2016

Lazio, De Vrij operato: tempi di recupero sconfortanti, la rabbia della società

Game Of Thrones 6 streaming: l’uscita potrebbe essere rimandata