in ,

Scomparsa Gloria Rosboch, lettera anonima alla famiglia: “Cercatela nel fiume”

Potrebbero arrivare da un momento all’altro clamorose novità sulle indagini relative alla misteriosa scomparsa di Gloria Rosboch, l’insegnante 49enne di Castellamonte di cui si sono perse le tracce il 13 gennaio scorso.

Numerose segnalazioni anonime (da verificare) sono infatti giunte agli inquirenti nelle ultime ore, tra queste una presunta lettera anonima ai familiari della donna (notizia tuttavia non confermata dalla procura di Ivrea che si occupa dell’inchiesta) con su scritto “Cercatela nel fiume”, e che già ieri pomeriggio avrebbe dato nuovo input alle ricerche, che si sono concentrate nelle acque della diga di Vistrorio (Torino), sul torrente Chiusella.

Alla indiscrezione, oggi 11 febbraio se n’è aggiunta un’altra, come riferito durante la diretta di Mattino 5: a seguito di diverse telefonate anonime ai carabinieri, infatti, nel prossimo week end (condizioni meteo permettendo) gli inquirenti avrebbero intenzione di cercare il corpo della professoressa scomparsa – si indaga infatti per omicidio – presso la zona del Ponte Preti, verso Ivrea.

Si è inoltre appreso che le indagini vanno avanti a tutto campo anche sul fronte dell’inchiesta per truffa aggravata a carico di Gabriele: sarebbero stati chiusi ben 13 profili social fasulli riconducibili all’ex alunno 21enne della Rosboch, che si sarebbe attribuito false identità spacciandosi per consulente, ballerino, broker e quant’altro su Facebok. Il ragazzo usando un finto account si sarebbe presentato alla ex insegnante come un datore di lavoro, ingannandola (QUI potrete leggere i dettagli) al solo scopo, secondo gli inquirenti, di spillarle 187mila euro da investire in un fantomatico investimento finanziario in Costa Azzurra.

Carpi Roma probabili formazioni

Carpi – Roma: probabili formazioni e ultime news, 25a giornata Serie A

Anticipazioni Uomini e Donne 11 Febbraio: in onda il trono classico con la lite Tina-Rossella