in ,

Scomparsa Maelys, video della madre su Facebook: “Tre mesi insostenibili senza di te”

Scomparsa Maelys de Araujo: a tre mesi dalla misteriosa sparizione della bambina francese di 9 anni, la mamma posta su Facebok un video per ricordarla. Della piccola si sono perse le tracce la notte a cavallo tra il 27-28 agosto scorso, mentre con la famiglia partecipava ad un banchetto di nozze a Pont-de-Beauvoisin, nell’Isère.

In tre mesi di indagini nessuna svolta, nessuna pista investigativa definita, se non i sospetti su un uomo, poi arrestato il 3 settembre. Per far sì che la vicenda della sua piccola cada nel dimenticatoio, la mamma di Maelys ha condiviso sul suo profilo Facebook questo video:

Jennifer Cleyet Marrel scrive: “Tre mesi insostenibili senza di te, la tua lotta è la nostra battaglia, noi saremo sempre qui per te”. Nel video scorrono diverse foto della bimba, sparita nel nulla. Le indagini sulla sua scomparsa vanno avanti in Francia, sebbene ad oggi non vadano oltre qualche indizio a carico di Nordahl Lelandais, 34enne ex militare, attualmente addestratore di cani. L’uomo, amico dello sposo e del padre di Maelys, non figurava nella lista ufficiale degli invitati, ma si ‘introdusse’ al ricevimento per consegnare dosi di cocaina ad alcuni invitati. Lui per primo, secondo le indiscrezioni emerse finora dalle indagini, farebbe uso di sostanze stupefacenti. Il sospetto è detenuto nel carcere di Saint-Quentin-Fallavier (Auvergne-Rhône-Alpes) e si dichiara estraneo ai fatti.

Il 34enne arrestato accusato del sequestro:

TUTTO SUL CASO MAELYS DE ARAUJO CON URBANPOST, LEGGI 

Ad inchiodarlo una traccia di Dna di Maelys rinvenuta nella sua auto, dove l’uomo ha ammesso – ma solo dopo tale evidenza investigativa – essere salita la piccola, durante la festa di nozze, perché curiosa di vedere se all’interno vi fossero i suoi due cani di cui poco prima le aveva mostrato una foto sul cellulare.

Scomparsa Maelys De Araujo ultime notizie: sagoma bianca nell’auto del 34enne arrestato, c’è un’immagine sospetta

Incalzato in due interrogatori dagli inquirenti, il 34enne ha sempre avuto una risposta pronta per ogni interrogativo o apparente incongruenza emersa durante le indagini: “Contro di me un insieme di fattori sfortunati, ma sono innocente: la bambina è salita sulla mia auto con un amichetto, per vedere il mio cane”, queste le sue parole. Peccato che di quell’amichetto, un fantomatico bambino biondo, la polizia non abbia trovato traccia, concludendo che l’indagato si sarebbe inventato la sua presenza.

A renderlo il sospettato numero uno anche un altro indizio: poche ore dopo il banchetto e la scomparsa di Maelys, Nordahl Lelandais ha portato la sua auto all’autlavaggio, sottoponendola ad una minuziosa pulizia che ha fatto insospettire gli inquirenti. L’uomo però ha trovato giustificazione anche per questo suo comportamento: “Dovevo vendere la macchina“. Qualche settimana fa i suoi avvocati hanno presentato la richiesta di annullare il provvedimento per vizio di forma.

 

L’Isola dei Famosi 2018 cast: i primi concorrenti ufficiali

cadavere tevere

Anziano strangolato a Milano: trovato morto figlio ricercato per il delitto